Giocalago

CAMPO ESTIVO Rowing Summer Camp 2016
Informazioni, foto e blog


Luino protagonista anche a Corgeno di Vergiate

Buoni risultati per la Canottieri Luino anche a Corgeno di Vergiate in occasione della regata regionale curata dalla locale Canottieri. Prove generali, per tutti gli equipaggi, in vista dei Campionati Italiani Ragazzi di Gavirate.Occasione per verificare stato di forma ed assieme. Vittoria, con i colori di Arolo, per Sara Borghi nel 4 di coppia Ragazze. Medaglia d'argento per Valeria Croci e Gaia Langella, con i colori di Pallanza, nel 4 di coppia Junior. Sul podio anche altri vogatori facenti parte di cinque buoni equipaggi: il singolista Manuel Ippolito (Ragazzi), il 2 senza Idroscalo Club con a bordo Aurora Taietti, il 4 di coppia Ragazze Idroscalo Club di Alice Minoletti, il doppio Ragazze di Sara Borghi (Arolo), il 4 di coppia PL targato Pallanza con a bordo Valeria Croci e Gaia Langella. Da segnalare, inoltre, il quarto posto del doppio Ragazze di Olexandra Ivasenko (con i colori Idroscalo Club) e il quinto del 4 senza, ancora Idroscalo Club, con Aurora Taietti e Olexandra Ivasenko. Sesto posto per il doppio Ragazzi di Philipp Gautch e Rida Ouled Toumi, il singolista Simone Pagliuca (Ragazzi), l'otto Senior misto Angera con in gara Marco Pozzi e il quattro di coppia Ragazzi di Philipp Gautch, Rida Ouled Toumi, Gabriele Muraca e Manuel Ippolito. Ottavo posto per il doppio Ragazzi di Simone Pagliuca e Gabriele Muraca.

Data di pubblicazione: lunedì 23 Maggio 2016


Quattro medaglie per la Canottieri Luino alla regionale giovanile di Eupilio

Buone prestazioni per la Canottieri Luino in occasione della gara regionale valida per la classifica del trofeo D'Aloja in programma a Eupilio. Tappa importante lungo il percorso di crescita di tanti giovanissimi atleti ma anche opportunità di confronto e divertimento per i Master.

Arrivano quattro medaglie per il sodalizio del presidente Luigi Manzo e del DT Lorenzo Lissoni. Elisa Caria conquista l'argento nel doppio Allievi B2 assieme a Silvia Portaluppi della Canottieri Monate. Sono tre i bronzi, a firma di Emanuele Caria (7,20 Allievi C), Sharon Frascaroli (7,20 Allieve C) e Cristian Guffanti, in gara con il 4 di coppia Master misto Canottieri Milano. Luca Manzo è quarto nel singolo Master, un gradino sotto si classificano Loris Cambianica (7,20 Allievi B1), Giorgio Marazzato (7,20 Allievi B2) e Gaia Nicita (7,20 Cadette). Alex Cambianica è ottavo nel 7,20 Cadetti.

Data di pubblicazione: lunedì 1 Maggio 2016

Un argento e due bronzi per la Canottieri Luino all'Internazionale Master di Gavirate

Ieri, a Gavirate, è andata in scena una regata internazionale Master, abbinata alle sfide per le qualificazioni a Rio de Janeiro 2016 nel Para-Rowing. Presente la Canottieri Luino con tre equipaggi, tutti quanti capaci di centrare il podio. Assieme ad Alessandro Corni (Flora), Marco Pozzi si classifica al secondo posto nel doppio. Per Luca Manzo e Alessandro Del Ferraro due bronzi: bene il 4 di coppia, assieme proprio a Pozzi e Corni, e anche il loro doppio. Esperienza, quindi, davvero positiva in una giornata caratterizzata da una complessiva buona partecipazione di club alle regate.

Oggi doveva svolgersi, invece, la regata giovanile dedicata ad allievi e cadetti ma il comitato organizzatore ha optato per l'annullamento dell'evento a causa del previsto forte vento. Appuntamento rinviato di una settimana quando i giovani delle società lombarde si confronteranno a Eupilio.

Data di pubblicazione: lunedì 25 Aprile 2016

Quattro medaglie per la Canottieri Luino a Monate

Per le categorie Ragazzi e Junior della Canottieri Luino, la regata regionale di Monate riserve diverse soddisfazioni. Arrivano, infatti, quattro medaglie per la squadra del presidente Luigi Manzo e del direttore tecnico Lorenzo Lissoni. In copertina, il successo del doppio Ragazzi di Manuel Ippolito e Rida Ouled Toumi.

Sara Borghi unisce bene le forze con la Canottieri Arolo firmando un bell'argento nel 4 di coppia Ragazze e altrettanto fanno Valeria Croci e Gaia Langella, assieme alla Canottieri Pallanza, ai fini della conquista del bronzo nel 4 di coppia Junior. Per Sara Borghi anche un terzo posto nel singolo Ragazze. Ai piedi del podio termina la corsa del 2 senza Ragazze di Aurora Taietti e Olexandra Ivasenko (quarte anche nel 4 senza misto Idroscalo), del doppio Junior di Valeria Croci e Gaia Langella. Quinti i singolisti Manuel Ippolito e Rida Ouled Toumi nella categoria Ragazzi. Si piazzano al sesto posto il doppio Ragazzi di Daniele Bellantonio e Philipp Gautch e Alice Minoletti nel 4 senza Ragazze misto Idroscalo. Settimi sia il doppio Ragazzi di Gabriele Muraca e Simone Pagliuca sia il 4 di coppia Ragazzi di Daniele Bellantonio, Philipp Gautch, Gabriele Muraca e Simone Pagliuca

Data di pubblicazione: lunedì 15 Aprile 2016

Tre medaglie per la Canottieri Luino nella regata di Monate

A Monate si è svolta la prima regata regionale riservata ad Allievi, Cadetti e Master del Comitato Regionale Lombardia. Canottieri Luino non al completo, a causa di vari infortuni, ma capace comunque di ben difendersi e onorare i colori sociali con risultati importanti. Secondo posto per Giorgio Marazzato nel 7,20 Allievi B2 e per il doppio Master composto da Luca Manzo e Alessandro Del Ferraro.

Sul podio anche il 4 di coppia Allievi C, misto Elpis, con Emanuele Caria assieme a Filippo Brissolari, Tommaso Molecca e Andrea Devoli.
Altri tre piazzamenti significativi sono quelli ottenuti da Cristiano Martinez, quinto nel 7,20 Allievi B1, Elisa Caria, sesta nel 7,20 Allieve B2, Alex Cambianica, settimo nel 7,20 Cadetti, e Tobia Angeretti, ottavo nel 7,20 Cadetti. "I ragazzi presenti a Monate si sono ben comportati, naturalmente speriamo di affrontare le prossime manifestazioni giovanili con la squadra al completo" è il commento del DT Lorenzo Lissoni.

Data di pubblicazione: lunedì 4 Aprile 2016

Canottieri Luino dodicesima alla School's Head of the river Race

Ottima esperienza per la Canottieri Luino alla School's Head of the river Race, regata riservata agli equipaggi scolastici in arrivo da tutta la Gran Bretagna ma anche da varie zone d'Europa. Quest'appuntamento si svolge annualmente sullo stesso percorso della Boat Race, la celebre sfida tra le Università di Oxford e Cambridge, ma in senso contrario: 4,25 miglia di percorso nel tratto di Tamigi compreso tra Chiswick e Putney. Dodicesimo posto per il 4 con Junior femminile composto da Valeria Croci, Aurora Taietti, Sara Borghi e Alice Minoletti (tim. Marco Lissoni). Con loro anche Letizia Cagnola, sempre assieme all'equipaggio nel corso della preparazione e dell'attesa dell'evento.

Esordio per le ragazze in campo internazionale, sotto l'attenta guida degli allenatori Vittorio Bolis e Lorenzo Lissoni. Nel corso della trasferta, la Canottieri Luino si è appoggiata al Vesta Rowing Club, club inglese che ha noleggiato barca e remi. Mercoledì l'allenamento per rompere il ghiaccio sul Tamigi, giovedì la regata con la partecipazione di 342 imbarcazioni (8+, 4+ e 4x). "Noi partivamo con il numero 352 e la regata, molto impegnativa, è stata caratterizzata da raffiche di vento contrario - spiega Lissoni - Dopo aver atteso la classifica, abbiamo osservato con piacere il piazzamento delle nostre ragazze, dodicesime nella loro categoria con il tempo di 23 minuti e 53 secondi".

Lissoni insiste sul valore della manifestazione per la crescita delle ragazze. "Il risultato ci ha ripagato dalle difficili condizioni di gara: è stata un'esperienza unica, estremamente gratificante remare nello storico tempio del canottaggio dove tanti campioni si sono sfidati a colpi di remi". La Canottieri Luino ringrazia l'Hotel Mariuccia per il contributo fornito alla realizzazione di questa fantastica avventura.

Data di pubblicazione: lunedì 21 Marzo 2016

La Canottieri Luino conquista medaglie importanti a Eupilio e Caslano. Domani la partenza per Londra

Giornate davvero intensissime per la Canottieri Luino, impegnata su più fronti in campo agonistico. Eupilio, Caslano e Londra nel mirino della società del presidente Luigi Manzo.
In occasione della prima regionale di Coppa Montù, nel bacino remiero lariano, arriva lo splendido argento firmato dal due senza Ragazze con Sara Borghi e Olexandra Ivasenko. Nel 4 di coppia Sara e Olexandra raggiungono la quinta posizione, assieme ad Aurora Taietti e Letizia Cagnola, al pari del doppio junior di Gaia Langella e Valeria Croci, seste nel due senza. Si piazzano al settimo posto i doppi ragazzi composti da Gabriele Muraca e Simone Pagliuca, Daniele Bellantonio e Philipp Gautch, il singolista Rida Ouled Toumi (Ragazzi), il 4 di coppia Ragazzi (Philipp Gautch-Rida Ouled Toumi, Gabriele Muraca, Simone Pagliuca). Ottava la singolista Aurora Taietti.

La Canottieri Luino conquista anche quattro medaglie nella regata giovanile di Caslano, curata dagli amici della Scuola di canottaggio di Calsano e Malcantone, nel bacino di Ponte Tresa, abitualmente condiviso durante gli allenamenti. Seconda piazza per il doppio Under 13 di
Giorgio Marazzato e Biagio Angeretti, per la singolista under 13 Elisa Caria e per il doppio Under 15 (Emanuele Caria, Tobia Angeretti). Medaglia di bronzo per Mirko Spozio e Loris Cambianica, all' esordio agonistico e sono inoltre convincenti anche le prove di Sharon Frascaroli e dell'esordientie Gianmarco Maffioli.

Grande attesa per la School's Head of the River Race di Londra, la regata che si svolgerà sullo stesso percorso della famosa Boat Race Oxford-Cambridge con la partecipazione di giovani canottieri in arrivo da molte parti d'Europa. La partenza del gruppo formato da Aurora Taietti, Sara Borghi, Olexandra Ivasenko, Letizia Cagnola e Alice Minoletti avverrà nella giornata di domani. "Per queste ragazze sarà un'esperienza molto importante non solo dal punto di vista agonistico ma anche formativo" è il commento del direttore tecnico Lorenzo Lissoni.

Data di pubblicazione: mercoledì 14 Marzo 2016

Canottieri Luino protagonista alla D'Inverno sul Po

Prosegue la partecipazione della Canottieri Luino agli appuntamenti nazionali del calendario federale. Tappa a Torino, nel fine settimana, per partecipare alla D'Inverno sul Po', regata internazionale curata dall'Esperia sulle distanze lunghe (sei chilometri) e caratterizzata dall'oceanica partecipazione di oltre 2500 canottieri in arrivo da tutto il mondo. Opportunità significativa per rompere la monotonia dell'allenamento invernale e avvicinarsi alle gare sui 2000 metri testando la propria condizione. Per la società del presidente Luigi Manzo, scendono in acqua due equipaggi assieme a Valeria Croci ed Emanuele Caria, protagonisti nell'ambito di due misti. Valeria è settima nel 4 di coppia Senior assieme a Camilla Musetti e Carlotta Foroni, entrambe in forza alla Canottieri Pallanza e Diletta Zanin (Esperia). Ottavo, invece, Emanuele nel 4 di coppia Allievi C in compagnia di Alessandro Timpanaro (Monate), Dimitri Bolis e Nicolò Siciliano (Idroscalo). Buona esperienza anche per il quattro di coppia Ragazze: Sara Borghi, Olexandra Ivasenko, Alice Minoletti e Aurora Taietti terminano la loro fatica in undicesima posizione. I Ragazzi, con una formazione composta da Daniele Bellantonio, Manuel Ippolito, Rida Ouled Toumi e Philipp Gautch, sono ventitreesimi.

Data di pubblicazione: mercoledì 17 Febbraio 2016


Canottaggio, lo sport insegna

Pubblichiamo il link al bellissimo articolo scritto dalla nostra amica Corinna in cui siamo citati

http://oltreilbalcone.com/2016/02/10/canottaggio-lo-sport-insegna/#more-2881

 

 

 

 

 

Data di pubblicazione: venerdì 12 Febbraio 2016

Sharon Frascaroli regala un bronzo alla Canottieri Luino

Avvio di stagione a Pisa per la Canottieri Luino. La società del presidente Luigi Manzo e del DT Lorenzo Lissoni non sfigura in occasione dell'appuntamento di fondo (sei chilometri) a cura della Canottieri Arno all'interno del rinnovato Canale dei Navicelli, già sede di altre cinque edizioni di questa attesa regata.

Oltre mille partecipanti in questa manifestazione, valevole come Campionati Italiani per le categorie agonistiche e regata nazionale per Allievi e Cadetti. Nel doppio Allieve C, Sharon Frascaroli è terza assieme a Martina Barili della Canottieri Monate. Due gradini sotto, quinte, le atlete del 4 senza Ragazze: Sara Borghi, Olexandra Ivasenko, Alice Minoletti e Aurora Taietti.
Al via anche due doppi Ragazzi: ventinovesimi Daniele Bellantonio e Manuel Ippolito, trentacinquesimi Philipp Gautch e Rida Ouled Toumi.

Non solo Pisa. Canottieri Luino, assieme agli amici della Scuola Canottaggio di Caslano e Malcantone, protagonista della remata benefica, direzione Morcote e ritorno alla sede di Caslano, rinviata domenica scorsa a causa del forte vento. Un evento dedicato alla Fondazione per la Promozione della Persona Disabile (www.fippd.ch), a cui un gruppo di finanziatori verserà oltre 6000 franchi svizzeri per fornire servizi di assistenza a ragazzi portatori di disabilità.

 

 

Data di pubblicazione: venerdì 25 Gennaio 2016


Canottieri Luino e Canottieri Caslano ancora insieme per beneficenza

Domenica prossima, tra le 10 e le 12, Canottieri Luino e Canottieri Caslano, unitamente ad altri atleti in arrivo da Lugano, remeranno assieme per un nobile fine. Si tratta di un appuntamento benefico dedicato ai ragazzi portatori di handicap. La partenza dei canottieri sarà da Lavena e da Via S.Michele 62 (Golfo di Ponte Tresa) con arrivo al molo di Morcote e ritorno. In totale circa venti chilometri, caratterizzati dalla partecipazione di una cinquantina di imbarcazioni (singoli, doppi/due senza, quattro di coppia/quattro senza), comprendenti anche le amiche società del Golfo di Lugano per un incontro davvero spettacolare.

Dopo la prima riuscita edizione del gennaio 2014, caratterizzata dalla presenza delle società ticinesi di canottaggio e dalla raccolta di 11'000 franchi svizzeri dedicati alla Fondazione Informatica per la Promozione della Persona Disabile, la Scuola di Canottaggio Caslano e Malcantone (SCCM) e la Società Canottieri Luino si fanno quindi promotrici di una nuova remata solidale per il 2016: anche quest'anno, tutto il ricavato che ragazzi e dirigenti riusciranno a ottenere da privati sostenitori sarà devoluto a favore di coetanei meno fortunati.

Alla fine della remata, rinfresco e festeggiamenti presso la sede di Caslano.

Data di pubblicazione: venerdì 15 Gennaio 2016


Buon 2016!

Data di pubblicazione: mercoledì 30 Dicembre 2015


Buone Feste!

Data di pubblicazione: giovedì 24 Dicembre 2015


La Canottieri Luino alla Kinder Skiff 2015

La Kinder Skiff registra una buona partecipazione della Canottieri Luino. Lo staff tecnico decide infatti di far vivere questa splendida esperienza autunnale, splendida grazie alla pregevole organizzazione della Reale Società Canottieri Cerea assieme alle società torinesi, a sei ragazzi. Buono il comportamento sulle distanze di 1000 e 4000 metri. Le migliori prestazioni portano la firma di Sharon Frascaroli (allieve B2) e Sara Borghi (cadetta), entrambe quattordicesime. Giorgio Morazzato (allievo B1) si posiziona al 17° posto, mentre i cadetti Manuel Ippolito, Philipp Gautch e Rida Olued Toumi raggiungono rispettivamente la ventottesima, cinquantunesima e cinquantaseiesima piazza. "Si tratta senz'altro di un'esperienza molto positiva per tutti e il loro impegno è stato, come in ogni altra occasione, massimo - spiega il direttore tecnico Lorenzo Lissoni - Per tutti loro, inoltre, essere a contatto con campioni straordinari, vedere da vicino i fratelli Sinkovic o Mahe Drysdale, costituisce uno stimolo molto importante".

Data di pubblicazione: mercoledì 11 Novembre 2015


FISA World Rowing Tour e Tricolori Coastal: due eventi a sostegno del territorio. Manzo: "Il sogno è il Mondiale di Coastal Rowing"

Va in archivio il grande mese remiero della Canottieri Luino, con il lago Maggiore al centro dell'attenzione internazionale e nazionale. Dal FISA World Rowing Tour ai Campionati Italiani di Coastal Rowing: due eventi dal forte e positivo impatto sul territorio, con l'arrivo di canottieri da tutto il mondo e da tutta Italia.

Argentina, Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Irlanda, Israele, Norvegia, Olanda, Stati Uniti, Sudafrica, Svizzera e Zimbabwe. Sono le 19 nazioni di appartenenza dei 74 canottieri coinvolti in occasione dal FISA World Rowing Tour dove il Canottaggio è veicolo di promozione del lago Maggiore e, in generale, della Provincia dei Laghi sotto il profilo turistico. Arrivo in Italia sabato 12 settembre, ripartenza domenica 20 settembre. Sono 666 presenze alberghiere garantire sul finire dell'estate. Un calcolo per estremo difetto: buona parte dei partecipanti, una volta completato l'itinerario settimanale di 180 chilometri, decide infatti di intrattenersi per alcuni giorni ancora in Provincia e visitare, in maniera autonoma, i luoghi più belli e significativi: ​Luino​, Maccagno, Calde, Laveno, Angera, Santa Caterina, Sacromonte di Varese e Chiostro di Voltorre

Un aiuto concreto per gli albergatori, ma anche per gli esercizi commerciali. Per molti vogatori stranieri, secondo il membro della Commissione FISA Warwick Marler, l'appuntamento con il FISA World Rowing Tour è stato "non soltanto una piacevole opportunità di remare su uno dei laghi più belli del mondo, ma anche di provare di persona l'ottima cucina locale". Parecchia attenzione per i vini italiani, la pasta, le lasagne e il risotto con il pesce persico. Tornando ai 180 chilometri ed all'aspetto turistico, i partecipanti sicuramente non dimenticheranno il passaggio sotto l'Eremo di Santa Caterina dal Sasso, tra i castelli di Cannero con i 14 quattro di coppia, messi a disposizione dal partner Filippi, attorno a Isola Bella e Isola dei Pescatori. Da sottolineare, inoltre, la stretta collaborazione tra la Canottieri Luino ed i club remieri italo-svizzeri del Verbano (Arolo, Pallanza e Locarno), dei partner di supporto Cannobio, Ispra, Caldè, Angera e Cannero e il sostegno organizzativo di circoli canoistici (Circolo Sestese Canoa e Kayak e Canottieri Lesa) e velici (Unione Velica Maccagno e Associazione Velica Alto Verbano Luino).

I Campionati Italiani di Coastal Rowing costituiscono un'altra occasione di importante indotto per il territorio. Ai 263 partecipanti in arrivo da 35 società italiane, occorre infatti aggiungere una nutrita schiera di accompagnatori tra tecnici, dirigenti e, questo per ciò che riguarda soprattutto i Master, famiglie. Il lago Maggiore ancora una volta al centro dell'attenzione per una prima assoluta fuori dal mare inerente una disciplina promossa dalla FISA da circa 10 anni. Ancora una volta molto stretta la sinergia tra la Canottieri Luino e l'Unione Velica Maccagno, senza dimenticare il supporto delle istituzioni locali (Regione Lombardia, Provincia di Varese ed i comuni di Maccagno con Pino e Veddasca e Luino), della Comunità Montana Valli del Verbano, della Camera di Commercio, di AREU 112 Lombardia, della Protezione Civile di Luino e gli studenti dell'Istituto Superiore "Città di Luino". Un particolare plauso agli operatori dei servizi di emergenza (Società Nazionale Salvamento - Vigili del Fuoco - Polizia Nautica Provinciale - Guardia di Finanza - Carabinieri - OPSA Croce Rossa Italiana - Sub Alto Verbano) che hanno vigilato sulla sicurezza complessiva degli eventi.

Record di partecipazione, meglio del boom di Santa Margherita Ligure 2010 (250 partecipanti) e apprezzamento generale per un percorso complessivo di 6600 metri ben visibile anche da terra. Tutto questo rappresenta il punto di partenza per il grande sogno da realizzare da parte del presidente Luigi Manzo e della sua squadra. "Vogliamo organizzare il Mondiale sul lago Maggiore, sarebbe la terza volta per l'Italia dopo le precedenti esperienze di Sanremo 2008 e Bari 2011 - spiega Manzo - Quel che la FISA vuole per questa disciplina è la massima visibilità e conseguentemente un'offerta importante dal punto di vista degli scenari ambientali: dopo il World Rowing Tour e questi Campionati Italiani, credo che la proposta del Lago Maggiore possa esser molto forte e credibile. Il contesto è favorevole grazie alla condivisione delle Istituzioni locali, degli operatori turistici e commerciali e alla partnership operativa con i principali circoli velici e remieri​. L'assegnazione del Mondiale 2017 agli amici francesi di Thonon sul Lago di Ginevra apre nuovi scenari per i grandi laghi e una la candidatura dell'Alto Verbano, con caratteristiche molto simili al Lemano, può essere seriamente presa in considerazione". Una Provincia, quindi, sempre più internazionale: da un lato Schiranna-Varese, punto di riferimento per il canottaggio olimpico con la Coppa del Mondo, e dall'altro il lago Maggiore, reduce da un mese di importanti eventi nazionali e internazionali.

Data di pubblicazione: martedì 20 Ottobre 2015


Canottieri Luino ottava classificata al 34° Trofeo Vacchino

La Canottieri Luino partecipa anche alla 34a edizione del Trofeo Vacchino, manifestazione giovanile ambientata nel Porto Vecchio di Sanremo con la consueta organizzazione della locale Canottieri del presidente Walter Vacchino. A vincere è la Canottieri Lario, mentre il sodalizio gialloblù del presidente Luigi Manzo e del DT Lorenzo Lissoni si colloca a metà classifica. Ottavo con 63 punti, tra le sedici società partecipanti (106 atleti in totale) in gara con una formula prevedente sia le batterie sia le finali A e B. La miglior vogatrice della Canottieri Luino risulta essere Sara Borghi, quinta nel 7,20 cadette, mentre Sharon Frascaroli nel 7,20 allieve B2 ed Elisa Caria nel 7,20 allieve B1 si piazzano al sesto posto. Vincitore della finale B è Emanuele Caria nel 7,20 allievi B2. Rida Ouled Toumi è secondo nella finale B del 7,20 cadetti mentre Simone Pagliuca nel 7,20 cadetti e Tobia Angeretti nel 7,20 allievi C sono terzi. Insieme al gruppo della Canottieri Luino, anche Alice Minoletti della Canottieri Cannero che conquista il secondo posto in finale B nel singolo cadette.

Data di pubblicazione: lunedì 19 Ottobre 2015


Coastal Rowing: ecco i neocampioni d'Italia nelle acque del lago Maggiore tra Luino e Maccagno

Conclusi quest'oggi sul lago Maggiore, tra Luino e Maccagno, i Campionati Italiani di Coastal Rowing, curati dalla Canottieri Luino con la collaborazione dell'Unione Velica Maccagno ed il patrocinio del Comune di Maccagno con Pino e Veddasca e del Comune di Luino assieme a Provincia di Varese, Comunità Montana Valli del Verbano e Regione Lombardia. In acqua 263 vogatori (277 atleti/gara) in rappresentanza di ben 34 società su un percorso di 6600 metri (3600 per le prove eliminatorie). "Location apprezzata, possibilità di vedere quasi tutto il percorso e, inoltre, una grande attenzione all'aspetto della sicurezza con un notevole impiego di mezzi grazie ad AREU 112 Lombardia - sottolinea il presidente della Canottieri Luino Luigi Manzo - Sono molto soddisfatto e ringrazio tutto il mio staff per l'entusiastica collaborazione perché è grazie a questo splendido lavoro di squadra che abbiamo ottenuto tanti complimenti dai partecipanti". Da sottolineare anche l'apporto della Protezione Civile di Luino, con l'allestimento delle tensostrutture, e dell'Istituto Superiore "Città di Luino" oltre naturalmente al Cantiere Filippi per le barche a disposizione, in loco, per gli equipaggi.

Numerose conferme e qualche grossa sorpresa hanno caratterizzato le finali della categoria senior. Nel quattro di coppia maschile con timoniere un'inarrestabile Canottieri Elpis, composta per tre quarti (Giorgio Casaccia Gibelli, Enrico Perino, Davide Mumolo) dall'equipaggio bronzo agli scorsi mondiali, insieme al fresco campione italiano in tipo regolamentare Edoardo Marchetti e con Massimo Moscatelli al timone, ha scalzato dal trono nazionale i campioni mondiali in carica del CC Saturnia Lorenzo Tedesco, Alessandro Mansutti, Simone Ferrarese, Nicholas Brezzi Villi e il timoniere Stefano Gioia i quali, probabilmente, saranno nuovamente in gara sulle acque di Lima (Perù) a metà novembre per difendere il proprio titolo ai Mondiali 2015. L'equipaggio genovese, al termine dei 6600 metri del percorso, ha avuto la meglio per soli quattro secondi e otto decimi, togliendo così il titolo tricolore della specialità al Saturnia che lo deteneva dal 2013. Al terzo posto la SC Lario, che imbarcava i campioni del mondo Under 23 2015 Lorenzo e Davide Gerosa. La società del Presidente Pietro Dagnino bissa il titolo vincendo anche nel doppio maschile grazie ai campioni del mondo 2014, i fratelli Francesco e Federico Garibaldi, che hanno avuto la meglio ancora su un equipaggio del Saturnia (Federico Parma e Michele Ghezzo) e sui vicecampioni del mondo Stefano Donat e Andrea Milos (Nazario Sauro). Pronostici confermati anche nel singolo maschile, dove il vicecampione iridato 2014 Simone Martini (SC Padova) si è imposto autorevolmente infliggendo distacchi pesanti al secondo (Stefano Morosinato-Nazario Sauro) e terzo (Marco Fabbi-Moltedo) classificato. In campo femminile, bella prova di forza nel doppio per Sara Bertolasi e Gaia Palma (SC Lario), azzurre ai Mondiali 2015 di Aiguebelette e bicampionesse italiane in 4 senza e 4 di coppia a Ravenna 2015, che hanno messo in fila SC Arolo (Mascia Marini e Giulia Mussida) e Moltedo (Chiara Maddalo e Daria Franzetti), mentre nel singolo è stata la triestina Elena Waiglein (CC Saturnia) a prevalere con oltre un minuto di vantaggio sulle corregionali Annalisa Cozzarini (Nazario Sauro) e Claudia Giacomazzi (VVF Ravalico).

Tra i Master nella categoria 43-55 maschile, bella affermazione per il misto SC Varese/SC Arolo, che si è imposto nel quattro di coppia con timoniere sugli abruzzesi della Canottieri "La Pescara" e sui padroni di casa della SC Luino. Nel doppio maschile il titolo è andato invece in Piemonte, grazie alla coppia dell'Armida che ha preceduto all'arrivo l'equipaggio della Canottieri Sanremo e quello della SC Varese. Sempre tra i maschi 43-55, netta affermazione per il CC Lazio che ha inflitto distacchi pesanti a tutti gli altri concorrenti in gara. Secondo posto all'Urania e terzo per la Cerro Sportiva. Per quanto riguarda invece la categoria under 43 maschile, da registrare nel singolo il successo del CC Saturnia, seguito nell'ordine da AC Flora e SC Arolo. Si afferma nel doppio la Cerro Sportiva, che relega sui due altri gradini del podio CC Saturnia e SC Luino, mentre nel quattro di coppia con timoniere la sfida tutta lombarda va alla SC Varese che si porta a casa il titolo di categoria concludendo la propria finale davanti a Cerro Sportiva e SC Luino. Ieri nella specialità del quattro di coppia Over 55 maschile si è imposto il misto AC Monate/GS Cavallini con un minuto di vantaggio sull'AC Sanremo e con quasi un minuto e mezzo sulla Canottieri Gavirate, giunte nell'ordine al traguardo. Nel doppio maschile Over 55 il successo è andato alla SC Arolo che ha preceduto l'equipaggio dell'AC Sanremo. Ancora Lombardia sugli scudi nella specialità del singolo maschile Over 55, con l'oro vinto dalla SC Bissolati seguita rispettivamente da LNI San Benedetto e SC Varese. Nel quattro di coppia femminile Under 43, è stato il misto AC Sanremo/DLF Chiusi ad avere la meglio sull'AC Sanremo, mentre nel quattro di coppia femminile 43-55 il misto CUS Torino/SC Arolo ha superato la resistenza delle avversarie di LNI Sestri Levante/CN Posillipo e SC Pesaro/SC Elpis, che si sono spartite gli altri due gradini del podio. Bella prestazione nel doppio femminile 43-55 per le laziali della Canottieri Ponte Mollo, che hanno messo in fila gli equipaggi di AC Sanremo e SC Varese. Il successo nel singolo femminile under 43, infine, è arriso alla rappresentante della Cerro Sportiva, giunta davanti alla Canottieri "La Pescara". Nella classifica generale a imporsi è la Canottieri Sanremo, la società più numerosa, con 214 punti davanti a Canottieri Varese (127) ed Elpis Genova (80).

Per la Canottieri Luino, quindi, tre medaglie. Tutte di bronzo: nel 4 di coppia 43-55 con Paolo Zanini, Gianluca Zonca, Luca Porrini, Alessandro Del Ferraro e, al timone, Augusta Spozio, nel 4 di coppia under 43 con Cristian Guffanti, Vincenzo Liprino, Simone Cavalcoli e Andrea Girolin (tim. Marco Lissoni) e nel doppio under 43 con Luca Concoreggi e Luca Manzo.

Questa mattina, il presidente della Canottieri Luino Luigi Manzo, che ha da poco assunto l'incarico di fiduciario del CONI Regionale Alto Verbano e Ponte Tresa, insieme al Sindaco di Luino Andrea Pellicini, ha illustrato lo stato dei lavori nella sede del sodalizio, che sono in fase di ultimazione, al presidente federale Giuseppe Abbagnale. Tra le autorità, oggi a Maccagno, anche il delegato allo sport Matteo Catenazzi mentre durante la cena di gala svoltasi all'Hotel Camin Colmegna sono intervenuti anche il sindaco di Maccagno Fabio Passera, il vicesindaco di Luino Alessandro Casali, il vicepresidente della Provincia di Varese Giorgio Ginelli, il delegato provinciale del Coni Marco Caccianiga e il presidente dell'Unione Velica Maccagno Maurizio Pocaterra.

Foto Cecchin/Canottaggio.org

Data di pubblicazione: lunedì 12 Ottobre 2015


Tre bronzi per la Canottieri Luino a Ravenna. Ippolito vincente con la Lombardia al Trofeo delle Regioni

Tre bronzi per la Canottieri Luino a Ravenna. Ippolito vincente con la Lombardia al Trofeo delle Regioni Tre medaglie per la Canottieri Luino a Ravenna in occasione del week end dedicato al Meeting Nazionale Allievi e Cadetti abbinato ai Campionati Italiani Società e al Trofeo delle Regioni. Tre bronzi, a firma di Sharon Frascaroli (7,20 Allievi B2), Pieralberto Colombo (singolo Cadetti) e Sara Borghi (singolo Cadette).
Sfiorano il podio, quarti, Manuel Ippolito (singolo Cadetti) e Rebecca Carente (singolo Allieve C). Quinti Emanuele Caria (7,20 Allievi B2), Elisa Caria (7,20 Allieve B1) e Gaia Nicita (7,20 Allieve C) mentre Philipp Gautch è sesto tra i Cadetti.

Da sottolineare la soddisfazione della Canottieri Luino per la convocazione del giovane Ippolito nella rappresentativa regionale lombarda, vincitrice dell'otto Cadetti. La Lombardia, a fine manifestazione, alzerà anche il Trofeo delle Regioni.

Data di pubblicazione: lunedì 28 Settembre 2015


World Rowing Tour 2015. Un successo! (da Canottaggio.org)

ROMA 21 settembre 2015 - Ieri si è chiuso ufficialmente il World Rowing Tour 2015 che ha visto, nell'arco della settimana, oltre settanta atleti e amanti del coastal rowing coprire tutte le tappe previste sulle acque del Lago Maggiore. Per tutti è stata una esperienza indimenticabile vissuta tra le bellezze del comprensorio del Lago Maggiore. Nel corso della settimana i protagonisti dell'evento, curato dalla SC Luino di Luigi Manzo, hanno remato in lungo e in largo il lago visitandone anche i luoghi poco conosciuti. Nell`ultima tappa i vogatori-turisti partiti da Pallanza, a bordo dei quattordici "quattro di coppia" con timoniere da coastal rowing, hanno lambito Intra e poi hanno visitato i castelli di Cannero. in seguito si sono diretti verso Cannobio chiudendo definitivamente il loro tour, dopo venticinque chilometri, a Maccagno, A causa delle cattive condizioni, che ha caratterizzato alcune giornate dell`evento, gli organizzatori hanno modificato le tappe senza togliere nulla allo spettacolo. Ieri prima di ripartire alla volta dei luoghi di provenienza i partecipanti hanno trascorso l'ultima giornata visitando Lugano, Ceresio, Ponte Tresa e Luino con la canottieri che, insieme a tutte le realtà territoriali, ha curato tutto l'evento decretandone anche il successo organizzativo e partecipativo.

Data di pubblicazione: lunedì 21 Settembre 2015


Il gialloblù Riccardo Bouehi terzo nel recupero al Mondiale di Aiguebelette

LUINO, 31 agosto 2015 - Riccardo Bouhei, in gara ai Mondiali Assoluti con i colori della Costa D'Avorio, non supera l'ostacolo del recupero. Per il vogatore cresciuto nella Canottieri Luino, terzo posto alle spalle dello svizzero Kessler e del rumeno Prundeanu. Per andare avanti, servita arrivar primo ed ora la rassegna iridata proseguirà nei quarti di finale E/F, contro Iraq, Uruguay, Svezia e Uzbekistan, che decreteranno i piazzamenti finali a partire dal venticinquesimo posto. Bouhei è stato convocato dalla nazionale della Costa D'Avorio al Development Programme della Fisa. Grande sorpresa, in considerazione della sua giovanissima (16 anni) età. Riccardo è particolarmente orgoglioso di poter rappresentare la sua nazione di origine, ben consapevole delle difficoltà del suo cammino contro i colossi del Canottaggio mondiale, e di vivere un'esperienza straordinaria che non potrà non fornire nuovi stimoli per proseguire nella crescita tecnica e agonistica. A breve, è previsto un prossimo incontro tra i tecnici ivoriani e quelli luinesi per pianificare l'attività di Riccardo e coordinare la sua preparazione.

Data di pubblicazione: lunedì 31 Agosto 2015


Anche la Canottieri Luino ai Mondiali Assoluti di Aiguebelette con Riccardo Bouehi. Tre successi gialloblù a Ravenna

LUINO, 31 agosto 2015 - La Canottieri Luino tifa non soltanto per l'Italia ma anche per la Costa d'Avorio. Ai Mondiali Assoluti di Aiguebelette, infatti, è in gara anche Riccardo Bouhei. Selezionato quale unico rappresentante del paese africano, avendo doppio passaporto, è in gara nel singolo. Il prodotto del vivaio luinese si confronta con i più grandi singolisti del mondo vivendo un'esperienza davvero unica dal punto di vista agonistico. Sedici anni compiuti lo scorso 26 luglio, Riccardo ha affrontato la batteria questa mattina. Quinto posto, avanzano l'inglese Alan Cambell e lo statunitense Jurkowski. Domani mattina, alle 13:15, il recupero per l'accesso ai quarti di finale contro Romania e Svizzera. Intanto primo appuntamento dopo la pausa estiva, a Ravenna, per la squadra accompagnata dal DT Lorenzo Lissoni. Vittorie per l'allievo Enrico Bouhei, il cadetto Simone Pagliuca e il doppio Ragazze di Valeria Croci e Gaia Langella. Quattro gli argenti, firmati da Pieralberto Colombo e Manuel Ippolito nel 2 senza Cadetti, le già sopra citate Croci e Langella, l'allievo Emanuele Carria e il doppio Ragazze di Oleksandra Ivasenko e Aurora Taietti. Sul podio, terzi, anche le allieve Rebecca Carente e Sharon Frascaroli, il doppio Cadette di Carente e Sara Borghi, il doppio Cadetti di Bouhei e Pietro Trevisani (Gara Salò). Da segnalare anche ben cinque quarti posti, conseguiti dai ragazzi Alessandro Nardi e Manuele Stefani, ancora da Ivasenko-Taietti, dall'allievo Giorgio Marazzato e dal doppio Master Del Ferraro (Alessandro)-Manzo (Luca)

Data di pubblicazione: lunedì 31 Agosto 2015


Meno di due mesi ai Campionati Italiani di Coastal Rowing

Mancano esattamente due mesi ai Campionati Italiani di Coastal Rowing. Si gareggia, infatti, sabato 10 e domenica 11 ottobre a Maccagno con organizzazione a cura della Canottieri Luino del presidente Luigi Manzo. Da mesi fervono i preparativi per la migliore riuscita del secondo grande evento della stagione 2015 gialloblù, a tre settimane di distanza dalla conclusione del Lago Maggiore FISA World Rowing Tour (12-20 settembre). Ecco, allegato, il percorso di gara di lunghezza complessiva pari a 6 chilometri (due giri).

 

 



Data di pubblicazione: giovedì 10 Agosto 2015


Meno di due mesi al FISA World Rowing Tour del Lago Maggiore

Otto settimane al via del FISA World Rowing Tour, il grande appuntamento remiero promozionale che dal 12 al 20 settembre, nelle acque del Lago Maggiore, vedrà remare e divertirsi 74 appassionati in arrivo da Argentina, Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Irlanda, Israele, Norvegia, Olanda, Stati Uniti, Sudafrica, Svizzera e Zimbabwe. A loro disposizione, il Comitato Organizzatore metterà a disposizione 14 barche da Coastal Rowing (quattro di coppia con timoniere), grazie a un accordo di partnership con il Cantiere Filippi, oltre alla definizione di un articolato programma che non riguarda soltanto la parte sportiva ma anche e soprattutto la possibilità di entrare a contatto con le bellezze paesaggistiche e culturali del Lago Maggiore.

I vogatori potranno cambiare equipaggio ogni giorno e naturalmente, a rotazione, ci sarà chi potrà riposarsi andrà a ricoprire il ruolo di timoniere. Uno degli obiettivi del FISA World Rowing Tour è l'interscambio tra canottieri di nazioni diverse e favorire la nascita di legami di amicizia, all'insegna della comune passione per lo sport caro a tutti i partecipanti, che durino nel tempo. Il Lago Maggiore Rowing Tour, curato dalla Canottieri Luino con la collaborazione dei club remieri italo-svizzeri del Verbano, Arolo, Pallanza e Locarno, dei partner di supporto Cerro, Ispra, Caldè, Angera e Cannero e il sostegno organizzativo di due circoli canoistici (Circolo Sestese Canoa e Kayak e Canottieri Lesa) e velici (Unione Velica Maccagno e Associazione Velica Alto Verbano Luino), si articola sulla copertura di ben 180 chilometri di percorso.

Dopo la cena di benvenuto di sabato 12 settembre, il giorno successivo si partirà con la cerimonia d'apertura a Maccagno e la prima rotta da seguire: i 32 chilometri da Maccagno a Locarno passando per Ascona. Lunedì ripartenza da Locarno per altri 30 km che, con sosta a Cannobio, riporteranno a Maccagno. Martedì verrà coperta la stessa distanza del giorno precedente con arrivo ad Arolo dopo il break a Caldè. Un chilometro in più, invece, mercoledì dopo aver visitato l'Eremo di Santa Caterina del Sasso: partenza da Arolo e linea del traguardo a Sesto Calende con passaggio da Angera. Giovedì, dopo 35 chilometri, si raggiungerà Pallanza dopo aver fatto tappa a Lesa. Venerdì gli ultimi 22 chilometri porteranno prima a Cannero, con visita dei castelli, e poi a Maccagno, sede del party di chiusura del sabato dopo la visita al lago Ceresio ed alla città di Luino.

"Abbiamo già avuto molti contatti con i partecipanti e non vedono l'ora di raggiungerci per conoscere da vicino tutto ciò che può offrire il Lago Maggiore - commenta il presidente della Canottieri Luino Luigi Manzo - Noi ci siamo impegnati al massimo per garantire ai nostri ospiti una settimana all'insegna dello sport e della cultura valorizzando al massimo il profilo turistico del nostro territorio". FISA World Rowing Tour gode anche del patrocinio della Regione Lombardia, della Regio Insubrica e Comunità Montana Valli del Verbano. Partner istituzionali di riferimento che stanno operando in stretta sinergia con il Comitato Organizzatore sono la Provincia di Varese e i Comuni di Maccagno e Luino.

Data di pubblicazione: giovedì 16 Luglio 2015


Brillano i giovani della Canottieri Luino al Festival dei Giovani di Candia

La Canottieri Luino archivia con grande soddisfazione il Festival dei Giovani. A Candia, in occasione della più importante manifestazione stagionale giovanile (1487 partecipanti), la squadra del DT Lorenzo Lissoni conquista un ricco bottino di medaglie: ben 11 nelle regate societarie, a cui se ne sommano altre 2 con gli equipaggi regionali.

Il bilancio finale parla di un diciassettesimo posto con 350 punti: quarta piazza nella provincia di Varese, leadership consolidata per quel che riguarda il lago Maggiore. Le vittorie portano le firme di Enrico Bouehi (7,20 Allievi C) e del 4 di coppia Cadette (Sara Borghi-Letizia Cagnola-Rebecca Carente-Jessica Picchillo).

Tre gli argenti, arrivati grazie all'impegno di Manuel Ippolito (7,20 Cadetti), del 4 di coppia Cadetti (Pieralberto Colombo-Philipp Gautsch-Ouled Toumi Rida-Simone Pagliuca) e del doppio Cadette (Sara Borghi-Letizia Cagnola). Sul terzo gradino del podio, salgono Rebecca Carente (singolo Allieve C), Emanuele Caria (7,20 Allievi B2) e ben 4 doppi: 3 per la categoria cadetti (Pieralberto Colombo-Ouled Toumi Rida, Philipp Gautsch-Simone Pagliuca e Enrico Bouehi-Manuel Ippolito) e uno per gli Allievi B2 (Emanuele Caria-Giorgio Marazzato).

A ridosso del podio, invece, i cadetti Danilo Passera (anche quinto) e Giulia Langella (anche sesta), gli allievi Tobia Angeretti (C - anche sesto), Sharon Frascaroli (2 volte, B2), Gaia Nicita (C - anche sesta)). Quinto posto per Giorgio Marazzato (7,20 Allievi B1), sesti Jessica Picchillo (singolo Cadette) ed Elisa Caria (7,20 Allievi B1). Con i colori della Lombardia, Sara Borghi vince il 4 di coppia Cadette mentre Toumi Ouled Rida è terzo.

"L'impegno di tutta la squadra, di atleti e tecnici, viene ricompensato nel migliore dei modi con questi risultati molto importanti - commenta un soddisfatto Lorenzo Lissoni - Desidero ringraziare tutti coloro che mettono grande passione in tutto ciò che fanno al fine di portare sempre in alto la nostra amata Canottieri Luino".

 


Data di pubblicazione: lunedì 6 Luglio 2015


La Canottieri Luino ai Tricolori Ragazzi di Lago Patria

Trasferta lontana per la Canottieri Luino in Campania, a Lago Patria, in occasione dei Campionati Italiani Ragazzi, Under 23 ed Esordienti. Oltre 800 canottieri partecipanti, di cui ben 520 nella categoria Ragazzi dove si schierano i cinque equipaggi gialloblù.

Per quattro di loro, c'è il raggiungimento della semifinale dopo aver superato i recuperi. Alessandro Nardi e Riccardo Bouehi, primi nei recuperi, si classificano quinti nel turno successivo del doppio. Nella stessa specialità anche Valeria Croci e Gaia Langella ottengono analogo risultato in semifinale dopo essersi piazzate terze nel ripescaggio.

Sono quarti, invece, in semifinale Elia Antoniazzi e Matteo Montorsi nella specialità del due senza, anch'essi dopo essersi fatti strada nel recupero. Anche Aurora Taietti e Olexandra Ivasenko vedono interrompersi il loro percorso nel penultimo atto della manifestazione, classificandosi seste dopo aver vinto il ripescaggio. Fuori ai recuperi (quarto), invece, Manuele Stefani nella difficile specialità del singolo

Data di pubblicazione: mercoledì 17 Giugno 2015


Grande soddisfazione per l'attività scolastica della Canottieri Luino: 1500 studenti coinvolte e importanti successi in campo

L'attività scolastica della Canottieri Luino prosegue a gonfie vele. Anno dopo anno, grazie al forte impegno della dirigenza unitamente alla competenza e alla passione dello staff tecnico. Sempre più studenti, nell'ambito del progetto "Remare a Scuola" sostenuto da Regione Lombardia, si avvicinano all'attività di voga. Sono nove gli istituti coinvolti, per un totale di 1256 alunni, nel campionato interscolastico al remoergometro. Tanto lavoro, premiato dai numeri.

Sono 274 alunni delle scuole medie di Luino, 158 di Lavena Ponte Tresa, 137 di Cunardo, 136 di Mesenzana, 109 di Roggiano, 61 di Dumenza e 53 di Maccagno. Per quel che riguarda le superiori, facciamo riferimento a 268 alunni dell'Isis di Luino e 60 di Roggiano. "Sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti, insegnare ad usare il remoergometro a tutti quei ragazzi non è stata una impresa facile ma con l'aiuto di allenatori e insegnanti abbiamo potuto far provare una bella esperienza a tutti" commenta la responsabile del settore Scuola Rosy Spozio. Una partecipazione resa ancor più felice dai risultati. I.C.S. Luini di Luino al terzo posto nella classifica nazionale per istituti (scuole medie inferiori), dove Scuola media Bonomi di Dumenza è ventottesima, Scuola media Da Vinci di Maccagno trentasettesima, I.C.S. Manzoni di Lavena Ponte Tresa trentanovesimo, I.C.S. Zuretti di Mesenzana quarantaseiesimo, Educandato Maria SS. Bambina di Roggiano quarantasettesimo e I.C.S. Vaccarossi di Cunardo cinquantaquattresimo. I.S.I.S. Volontè di Luino secondo tra le scuole medie superiori a livello nazionale, con l' Educandato Maria SS. Bambina di Roggiano al quindicesimo posto.

A livello individuale, Matteo Montorsi (ISIS Volontè Luino) ed Enrico Bouehi (ICS Luini) sono al comando delle categorie Allievi e Cadetti mentre il cadetto Christian Ferla (ICS Luini) è terzo.

Intensa attività anche per le scuole elementari con 204 bambini coinvolti all'interno del progetto motorio integrato Giocosport "Corri Salta Lancia ........e Rema",la cui fase conclusiva, dopo il lavoro svolto in palestra con qualificati istruttori del CONI, nel mese di maggio porta le classi partecipanti in canottieri per provare il canottaggio in barca su imbarcazioni propedeutiche. Tra le protagoniste le classi quinte di Luino Capoluogo, Motte, Voldomino, Creva, Maccagno e Dumenza, Mesenzana, Grantola e Montegrino

 

Data di pubblicazione: lunedì 8 Giugno 2015


Estate di sport, formazione e divertimento a Luino con Summer Camp “Giocalago 2015”

Martedì 9 giugno scatta il Summer Camp “Giocalago 2015". L’innovativo campo estivo, organizzato dalla Canottieri Luino con il patrocinio del Comune di Luino ed il supporto di Regione Lombardia, terrà aperti i battenti per ben tre mesi con chiusura venerdi 4 settembre, alla vigilia dell’inizio del nuovo anno scolastico. Un'estate dedicata, quindi, ai giovani grazie a un campo multidisciplinare che proporrà varie attività motorie quali canottaggio, equitazione, rugby, mini hockey, badminton, tennis green, flag football, baseball, volley, basket, basic golf, frisbee e giochi di squadra. Le attività sportive si alterneranno ad attività didattiche, laboratori creativi e compiti nell’arco dei tre mesi.

Ci saranno anche interventi formativi da parte di associazioni di volontariato del territorio (CAI, Croce Rossa, Protezione Civile, Unità cinofila di salvamento, Falconeria Maestri e Avis, Comunità Montana "Valli del Verbano") e delle forze dell’ordine, come Guardia di Finanza, con l’intento di far conoscere l’insostituibile lavoro di tutela svolto per la sicurezza dei cittadini.

“Giocalago”, pensato e dedicato ai bambini dalla prima elementare ai ragazzi della terza media, si avvale di esperti laureati in Scienze Motorie, tecnici qualificati dalle Federazioni Sportive Nazionali ed istruttori certificati dal CONI, che utilizzeranno le strutture della Canottieri e l’area verde dell’ex stadio comunale. Come per gli anni precedenti l’apertura giornaliera sarà dalle 7.30 alle 18.00, al fine di offrire un miglior servizio e supporto alle famiglie che lavorano. Ogni mercoledì gita esterna tematica. Sono previsti sconti per famiglie che iscrivono il secondo o terzo figlio.

"Un importante lavoro di squadra quindi, per un campo estivo che continua a raccogliere consensi e grandi apprezzamenti dalle famiglie ed offre l’opportunità a tanti bambini di vivere il lago come una vera e splendida risorsa del territorio" spiega il presidente della Canottieri Luino Luigi Manzo. A questo punto non resta che aspettare il suono della campanella dell’ultimo giorno di scuola per dare vita a “Giocalago 2015” tra giochi, divertimento e tanta allegria. Per iscriversi si può scrivere a giocolago@gmail.com oppure telefonare al 333.3247468. Ulteriori informazioni su www.canottieriluino.it

Data di pubblicazione: lunedì 2 Giugno 2015


Poker di successi per la Canottieri Luino a Savona. Ragazzi in gara a Eupilio

Canottieri Luino doppiamente impegnata nel week end tra Eupilio, per i Campionati Regionali, e Savona, per una importante regata giovanile.

Ragazzi in Lombardia, Allievi e Cadetti in Liguria. A Eupilio, vanno registrati i sesti posti del doppio Ragazze (Valeria Croci, Gaia Langella), del due senza Ragazzi (Matteo Montorsi, Elia Antoniazzi) e del quattro di coppia Ragazzi (Mattia Armenise, Daniele Bellantonio, Gabriele Muraca, Manuele Stefani). Un gradino sotto il doppio di Alessandro Nardi e Riccardo Bouhei, ottave nella stessa specialità Olexandra Ivasenko e Aurora Taietti.

A Savona poker di successi a firma di Enrico Bouehi (7,20 Allievi C), Manuel Ippolito (7,20 Cadetti), Pieralberto Colombo (7,20 Cadetti) e del doppio Cadette di Giulia Langella e Jessica Picchillo. Ecco poi gli argenti del doppio Cadetti (Ouled Toumi, Philipp Gautch), Sharon Frascaroli (7,20 Allieve B), Sara Borghi (7,20 Cadette) e Danilo Passera (7,20 Cadetti). Un bronzo per Rebecca Carente (7,20 Allieve C) e un quarto posto per Letizia Cagnola (7,20 Cadette).

 

 

Data di pubblicazione: lunedì 1 Giugno 2015


Cinque medaglie gialloblù alla regata di Corgeno

La Canottieri Luino non tradisce le attese nemmeno in occasione della regata regionale "Coppa Montù" di Corgeno di Vergiate. Applausi per Matteo Montorsi, primo classificato nel singolo Ragazzi.

Piazza d'onore, invece, Valeria Croci e Giulia Langella, capaci di ben unire le proprie forze con Rachele Soni e Camilla Musetti della Canottieri Pallanza nel quattro di coppia Ragazze. Croci e Langella sono anche terze nel doppio Junior, così come sul podio salgono pure il due senza Ragazzi (Matteo Montorsi, Elia Antoniazzi) e il doppio Junior (Riccardo Bouehi, Alessandro Nardi).

Quarto posto per i due doppi Ragazzi, quelli formati da Riccardo Bouehi-Alessandro Nardi e Oleksandra Ivasenko-Aurora Taietti, e per i singolisti Elia Antoniazzi e Oleksandra Ivasenko. In quinta posizione, ecco il quattro di coppia Ragazzi di Mattia Armenise, Daniele Ballantonio, Gabriele Muraca e Manuele Stefani. Ottava Aurora Taietti.

 

Data di pubblicazione: lunedì 25 Maggio 2015


Cinque medaglie per la Canottieri Luino al Meeting giovanile di Genova

E' Sharon Frascaroli a illuminare la domenica della Canottieri Luino al Meeting Nazionale Allievi e Cadetti di Genova. Appuntamento molto atteso e segnato, nella giornata di sabato, purtroppo dal forte vento con impraticabilità del campo e, conseguentemente, abbandono del campo di regata per una visita di gruppo all'Acquario.

Oltre al successo della Frascaroli, tra le Allieve B2, da segnalare gli argenti della cadetta Giulia Langella e del quattro di coppia di Enrico Bouehi, Pieralberto Colombo, Manuel Ippolito e Simone Pagliuca. Sul podio anche i singolisti Ouled Toumi Rida (Cadetti) e Guido Maj (Allievi). Quarta piazza per il quattro di coppia Cadette di Sara Borghi, Letizia Cagnola, Rebecca Carente e Jessica Picchillo, così come il doppio Allievi di Emanuele Carria e Giorgio Marazzato. Sesto, invece, il cadetto Philipp Gautsch

 

Data di pubblicazione: giovedì 21 Maggio 2015


Due successi per gli studenti luinesi a Corgeno

A Corgeno di Vergiate, in occasione della fase regionale dei Giochi Sportivi Studenteschi, la Canottieri Luino si toglie nuove soddisfazioni perché il progetto "Remare a Scuola", sostenuto da Regione Lombardia, continua a dare i propri frutti. Un grande lavoro, iniziato 2100 studenti (800 nelle primarie e 1300 nelle secondarie di primo e secondo grado, organizzato attraverso vari step e culminato, dopo gli Open Day, i percorsi motori e l'attività al remoergometro, nella fase in barca.

I risultati degli Studenteschi Lombardi, raggiunti in una giornata di sole con lago piatto, conferma l'ottimo stato di salute del settore scolastico luinese, in particolare grazie alla splendida doppietta realizzata dall'ICS B. Luini di Luino tra i Cadetti ed Esordienti di primo grado. Vincono, qualificandosi per la fase nazionale, i ragazzi del quattro di coppia con timoniere: gli esordienti Giuseppe Giuliani, Alessandro Saredi, Alessandro Cucina e Daniele Cipolletta (tim. Martino Boneschi).

A segno pure i cadetti, nel quattro di coppia: grande prova per Enrico Bouehi, Manuel Ippolito, Christian Ferla e Edoardo Pozzi. In gara a Corgeno anche altri tre quattro di coppia con timoniere: esordienti I media maschile (Thomas Annovi, Giorgio Marazzato, Sandro D'onchia, Omar Pillittu tim. Edoardo Pozzi), esordienti I media femminile (Noemi Annovi, Alessia Cipolletta, Giulia Scala, Petra Manni tim. Martino Boneschi) e cadetti misto con Sharon Frascaroli, Carlotta Zanini, Edoardo Broetto.

Grande entusiasmo per il prof. Giovanni Manserra, felice per la grande crescita dei suoi alunni. Ancor più lieta è Rosy Spozio, responsabile del settore scuole della Canottieri Luino. "La nostra speranza è che il percorso di questi ragazzi e queste ragazze, dopo la tappa dei Giochi Sportivi Studenteschi, prosegua con la partecipazione al Festival dei Giovani e la presenza, con la nuova stagione, alle gare del calendario della nuova stagione FIC - spiega Rosy Spozio - Ringrazio, anche a nome del presidente Luigi Manzo e del vicepresidente Tiziano Venturino, tutti i nostri istruttori, bravi a promuovere il nostro splendido sport non solo a Luino, ma anche a Dumenza, Maccagno, Mesenzana, Grantola, Brissago Valtravaglia ,Roggiano, Montegrino Valtravaglia, Lavena Ponte Tresa e Cunardo". L'estate sarà una stagione importante per gli studenti del progetto Remare a Scuola, perché grazie al Summer Camp-Giocalago, organizzato dalla Canottieri Luino, potranno abbinare al Canottaggio anche altre discipline.

 

 

 

Data di pubblicazione: venerdì 15 Maggio 2015


Due argenti e un bronzo per la Canottieri Luino a Piediluco

Non c'è sosta per la Canottieri Luino, in ogni week end impegnata tra gare giovanili e di livello assoluto. A Piediluco, in occasione del 2° Meeting Nazionale, i ragazzi del presidente Luigi Manzo e del DT Lorenzo Lissoni conquistano due argenti e un bronzo.

Doppia medaglia per Elia Antoniazzi e Matteo Montorsi, protagonisti sia nel secondo posto dell'otto Ragazzi (misto Luino-Gavirate-Idroscalo Club) sia nella terza piazza raggiunta dal quattro senza Ragazzi assieme ai milanesi Marcus Acton Bond e Matteo Mantegazza. Anche Aurora Taietti, a bordo del misto Luino-Elpis-Speranza-Velocior-Varese-CRV Italia, può lasciare l'Umbria con una medaglia, color argento, al collo. In finale, sesti, anche Alessandro Nardi (otto Ragazzi misto Luino-Varese-Nazario Sauro-Elpis), Valeria Croci e Gaia Langella (seconde in finale B nel doppio Ragazze), in gara nel quattro di coppia Ragazze con Federica Maesani e Greta Martinelli della Tremezzina.

Approda in semifinale Riccardo Bouhei, singolista nella categoria Ragazzi, mentre non vanno oltre le qualificazioni Nardi nel singolo Ragazzi, il doppio Ragazze (Aurora Taietti e Olexandra Ivasenko), il doppio Ragazzi (Mattia Armenise e Daniele Bellantonio) e Simone Tilocca, singolista nella categoria Junior.

 

Data di pubblicazione: venerdì 8 Maggio 2015


La Canottieri Luino fa il pieno di medaglie a Eupilio

La pioggia battente non frena la Canottieri Luino, impegnata nel week end alla regata giovanile e Master di Eupilio. Ricco bottino di medaglie, un oro, sei argenti e sette bronzi, per la società del presidente Luigi Manzo. L'unica nota di rammarico riguarda l'annullamento dell'esibizione per gli Allievi che, di fatto, rimanda l'esordio dei giovanissimi Mirco Spozio e Loris Cambianica. Brilla Enrico Bouhei, l'allievo C capace di vincere nella categoria superiore. Suo l'acuto nel 7,20 Cadetti dove Simone Pagliuca e Manuel Ippolito conquistano l'argento. Secondi anche Sharon Frascaroli (7,20 Allieve B2) ed Emanuele Carta (7,20 Allievi B2), assieme alle cadette Sara Borghi e Letizia Cagnola. Sul podio, medaglia di bronzo, anche il quattro di coppia Cadetti (Enrico Bouehi, Manuel Ippolito, Rida Ouled Toumi, Pieralberto Colombo).

Quarto posto per Danilo Passera (7,20 Cadetti) e per il doppio Allievi B1 di Biagio Angeretti e Giorgio Marazzato. I cadetti Pieralberto Colombo e Rida Ouled Toumi si posizionano al quinto posto, così come il quattro di coppia Cadette (Sara Borghi, Jessica Picchillo, Letizia Cagnola e Giulia Langella), il doppio Allievi C (Tobia Angeretti e Guido Maj), il quattro di coppia Master (Luca Manzo e Alessandro Del Ferraro misto con Arolo e Monate) e la cadetta Jessica Piccirillo. Un gradino sotto, i doppi Master ( Luca Manzo e Alessandro Del Ferraro) e Cadetti con Simone Pagliuca e Philipp Gautch (ottavo nel singolo Cadetti). Settima Giulia Langella nel 7,20 Cadetti.

 

Data di pubblicazione: lunedì 27 Aprile 2015


Canottieri Luino protagonista a Gavirate con sette medaglie. Un argento a Genova Pra' prima della sospensione

Canottieri Luino impegnata sui due fronti nel fine settimana. Il forte vento costringe la giuria ad annullare le regate di Genova Pra'. Subito protagonista, nell'unica prova disputata nella mattinata, il quattro di coppia Cadette (Sara Borghi, Maria Letizia Cagnola, Rebecca Carente, Jessica Picchillo), capace di conquistare il secondo posto dopo una gara molto lunga e faticosa.

A Gavirate, invece, sono ben sei gli argenti firmati dalla squadra gialloblù con il doppio Ragazze di Valeria Croci e Gaia Langella, ancora il doppio Ragazze con Olexandra Ivasenko e Aurora Taietti (settime nel doppio Junior), il due e quattro (misto Idroscalo Club) di Elia Antoniazzi e Matteo Montorsi, i singolisti Ragazzi Alessandro Nardi e Riccardo Bouehi. In doppio Nardi e Bouehi risalgono sul podio, questa volta sul terzo gradino.

Quarti Giuliano Monaco (singolo Ragazzi) e il doppio Junior di Valeria Croci e Gaia Langella. Sesto Simone Tilocca, impegnato in un doppio misto (Simone sarà poi settimo nel singolo Junior) con la Canottieri Flora, e Daniel Bellantonio nel singolo Ragazzi. Settimo Manuele Stefani nel singolo Ragazzi, ottavi Mattia Armenise e Gabriele Muraca nel doppio Ragazzi. "Siamo felici per l'ottimo bottino di medaglie maturato a Gavirate, segnale di forza di tutta la squadra - spiega il DT Lorenzo Lissoni - Peccato, invece, per il vento che ha reso inutile la trasferta di Genova eccezion fatta per la buonissima e coraggiosa prova del nostro quattro di coppia Cadette".

Data di pubblicazione: lunedì 20 Aprile 2015


Da canottaggio.org
Il libro dei 125 anni della Canottieri Luino, splendida realtà e grande passione

LUINO, 31 marzo 2015 - Un sabato pomeriggio della recente primavera nell'ampio salone della Libreria Cerutti e Pozzi, in centro città: presentazione del libro “Canottieri Luino, 125 anni … una storia”, sviluppato da Maurizio Miozzi, scrittore e appassionato della storia locale. Una storia importante quella dell'Associazione dei canottieri, costituita nel lontano 1888, quando i fermenti dello sport erano fortissimi sul piano generale, ma anche assai intensi per lo sport remiero. Il volume si apre con la riproduzione di un “palio”, le testimonianze classiche che venivano assegnate ai vincitori di regate, che porta a ricamo la data della competizione “20 settembre 1890 – 1° Premio”.
L'autore, Maurizio Miozzi, ricostruisce la sua fatica ricordando “Festeggiare il 125° di fondazione è un importante ricorrenza nella vita di questa Società. Essa richiama un lungo operare, un avvicendarsi di persone mosse da una comune passione. E' un giusto motivo di soddisfazione, con i suoi momenti di riflessione e di aperta gioia, ma anche per il significato profondo della lunga contiguità, nell'impegno verso gli scopi che la Società si è sempre proposti”.
Nel suo intervento, seguito alle note introduttive del presidente Luigi Manzo, Maurizio Miozzi ha ricordato il suo impegno di ricerca nei vari archivi, incluso quello della Biblioteca Nazionale di Firenze. E nell'illustrare l'opera ha sottolineato in più passaggi il valore dello spirito e la grande passione che ha animato nel tempo i protagonisti di questa vicenda nelle lunghe variabili temporali che si sono susseguite, subendo le traversie e tutti i problemi derivanti anche dalla successione dei vari momenti bellici.
“Lo spirito che aveva animato i fondatori – sottolineava – non è mai venuto meno e pur verificandosi in certe circostanze anche dei percorsi abbinati con altre iniziative sportive locali, la mèta dei canottieri luinesi è sempre stata un faro che risplendeva sul progresso”.
Importante anche la riproduzione del primo Statuto, che rispecchiava le finalità che si erano posti i fondatori in quel lontano 1888, lo stesso anno in cui a Torino nasceva il Rowing Club Italiano, la prima forma di federazione sportiva dei canottieri, alla cui attività i luinesi avrebbero subito collaborato. Molto importante appare la pubblicazione dell'elenco ufficiale delle società di
canottaggio affiliate al 1891, ben 30 sodalizi, tra cui la Canottieri Luino, accanto a nomi davvero importanti già all'epoca. Su molti di quei sodalizi nel tempo hanno pesato anche problemi di sopravvivenza ed alcuni oggi non esistono più, mentre gli appassionati del remo di Luino sono felici di essere ancora sulla breccia.
I giornali locali del periodo riportavano con una certa curiosità le notizie sul nuovo sodalizio ed anche di come procedevano le cose: dal Corriere del Verbano, riprodotto a pag, 21 del libro, ecco l'acquisto delle prime barche, di cui una intitolata alla città, ma un'altra fu battezzata “Tresa”, dal fiume che connette il lago di Lugano con il lago Maggiore, sfociando proprio a Luino, dopo avere seguito nel suo corso il diaframma confinario tra Lombardia e Canton Ticino. Ed è proprio Ponte Tresa, oggi, la seconda componente importante dell'attività della Canottieri Luino, che a Lavena Ponte Tresa ha aperto una succursale di attività remiera. Certo nello spirito di unione tra le due realtà urbane, ma forse anche per lontane reminiscenze quando al confine italo-svizzero di Ponte Tresa fioriva tanta attenzione all'arte del remare.
Una lunga storia che si sviluppa attraverso quasi 200 pagine di ricordi e documenti, un lungo percorso che non intende arrestarsi.
Alla presentazione è intervenuto anche il presidente onorario del Comitato Lombardia Canottaggio, Ferruccio Calegari, che ha evidenziato i valori che emergono dall'attività remiera, sottolineando “il lago Maggiore e le sensazioni che può dare non si limita soltanto a ciò che oggi si irradia da Luino”, ripercorrendo vicende del passato. E proprio da Luino il prossimo settembre si svilupperà un nuovo e più importante messaggio internazionale, un richiamo agli appassionati del remo che vanno a braccetto sotto tre bandiere, la lombarda, la piemontese e la ticinese nell'organizzazione del “Fisa rowing tour”. E rifacendosi ad un importante libro dedicato alle “Barche del lago Maggiore” dell'arch. Francesco Rusconi Clerici di Pallanza, dedicato alla storia del Verbano, delle sue barche, dei suoi rematori, fossero pescatori, barcaioli o canottieri, in cui oltre alla nascita della Canottieri Pallanza ricordava alcuni “club gloriosi tra i quali la Canottieri Intra e la Canottieri Luino”. E metteva in evidenza anche il nuovo che oggi è il fiore all'occhiello della Canottieri Luino, il coastal rowing “… barche da vogata in mare, quali le coastal rowing boats, per percorrere itinerari più lunghi e non soltanto tra una boa e la successiva”. Sottolineando un altro importante valore “... se si voga in mezzo al verde, sotto agli alberi e di fianco ai fiori delle sponde, lo sforzo sarà ancora più bello … ”.
Alla simpatica riunione sono intervenuti anche il Presidente del Consiglio Comunale di Luino Alessandro Franzetti, che ha portato il compiacimento dell'amministrazione cittadina. Valore ribadito a sua volta da Franco Compagnoni, già vicesindaco. Un richiamo alla città, una ulteriore apertura della Canottieri Luino ad un ambiente sportivo sensibile, ricettivo delle nuove proposte. Proposte che oggi richiamano altri adepti al canottaggio su nuovi strumenti remieri quali le imbarcazioni da coastal rowing, la cui pratica non si discosta da quella che era la passione di un tempo che ha sempre animato gli sportivi del Verbano.
Qualcuno potrà anche chiedersi il significato di un'opera del genere, che pur tra qualche incertezza documentale forse, nella parte iniziale, gradatamente ci porta ad apprezzare la successiva intensa cavalcata sino agli acuti di questi ultimi anni. Ed infatti il periodo più recente della storia del canottaggio a Luino appare corposamente documentato. Un opera di pregio quindi, che pone l'attività della Canottieri Luino tra i meritevoli per i valori civici espressi a pro' della cittadinanza.
A sottolineare l'importanza della iniziativa della Canottieri Luino e dell'autore Maurizio Miozzi va richiamata anche una notazione apparentemente marginale, ma assolutamente di rilievo, a conferma di quanto il Verbano producesse nel settore dello sport remiero, valorizzazione di una espressione più che naturale nella partecipazione dell'attività remiera degli abitanti del territorio. Una nota di poche righe nel testo richiama a valori a più ampio raggio ancor oggi base dell'impegno della Canottieri Luino. “Da qualche tempo – ricorda nel libro Maurizio Miozzi, riferendosi agli antecedenti e lo scrive come nota a termine della riproduzione dello statuto iniziale e specifiche notazioni - si svolgevano regate ad Arona e ad Angera, dove artigiani del luogo iniziarono a costruire le barche. Le categorie si dividevano in Barcaioli, Dilettanti, Sandolini, Omnium”.
E questa indicazione, ulteriore scoperta di importanti valori, riporta l'attenzione sulla importanza di queste pubblicazioni e le necessarie ricerche storiche. Arona nel mondo del canottaggio d'oggi ormai è nel lontano libro dei ricordi, ma questa espressione riporta alla luce i lontani preamboli remieri di Angera, che nelle sue recenti note su internet ritiene la sua fondazione risalga agli inizi
del 1900. Un recente ricupero di notizie, come avvenuto in precedenza per la Luino, ne farebbe risalire la nascita addirittura al 1870 e ciò andrebbe a far comprendere il significato di certe foto d'epoca che sembrava di difficile interpretazione. Ma questo è un argomento che sarà opportuno riportare sui corretti binari della ricerca, uno spunto decisamente positivo partito grazie alla iniziativa editoriale della Canottieri Luino.

Remo Canotti

Data di pubblicazione: mercoledì 1 Aprile 2015


Canottieri Luino attivissima tra Piediluco e Caslano

Tra Piediluco e Caslano, altro week end estremamente impegnativo per la Canottieri Luino, capace nuovamente di conquistare importanti risultati. "Due medaglie e tre finali A al Meeting non capitano spesso, i nostri ragazzi hanno disputato ottime regate in una competizione ad alto livello" così il Direttore Tecnico Lorenzo Lissoni commenta la rassegna umbra. Elia Antoniazzi e Matteo Montorsi, assieme a Marcus Acton Bond e Matteo Mantegazza dell'Idroscalo Club, conquistano il bronzo nel 4 senza Ragazzi.

Valeria Croci, Gaia Langella e la timoniera Aurora Taietti ben figurano nell'otto Ragazze (misto Varese) terzo classificato. Croci e Langella sono anche ottave nel due senza Ragazzi. Escono in semifinale il singolista Ragazzi Alessandro Nardi e il doppio Ragazzi Antoniazzi-Montorsi. Non supera la qualificazione il doppio Ragazze di Aurora Taietti e Olexandra Ivasenko.

 

Pokerissimo di successi, invece, a Caslano. Vincono i singolisti Under 13 Sharon Frascaroli ed Emanuele Caria, così come l'Under 17 Simone Tilocca bravo a importsi anche nella gara open contro i quattro di coppia partendo con 50 secondi di vantaggio. A segno pure Giuliano Monaco e Riccardo Bouehi nel doppio Under 17. Sono cinque le medaglie d'argento, a firma di Sara Borghi (Under 15), Enrico Bouehi (Under 15), Riccardo Bouehi (Under 17), del doppio Under 15 di Pieralberto Colombo e Manuel Ippolito e del quattro di coppia Under 17 (Mattia Armenise, Gabriele Muraca, Giuliano Monaco e Manuele Stefani).

Sul podio anche Jessica Picchillo, terza tra le Under 15.Ecco tutti gli altri piazzamenti ottenuti a Caslano. Quarti posti: singolo U15 F di Letizia Cagnola, singolo U15 M di Rida Ouled Toumi, singolo U13 M di Biagio Angeretti. Quinti posti: singolo U17F di Chiara Gualtieri (al suo esordio in regata), singolo U11 M di Giorgio Marazzato (al suo esordio in regata), doppio U15 M di Philipp Gautch e Guido Maj, doppio U15 F di Giulia Langella e Rebecca Carente. Sesto posto: U15 M di Simone Pagliuca. Ottavo posto: doppio U17M di Mattia Armenise e Gabriele Muraca. Dodicesimo posto: singolo U15 M di Danilo Passera e singolo U17 M di Manuele Stefani. Quattordicesimo posto: singolo U17 M di Alessandro Columpsi. Quindicesimo posto: singolo U15 M di Tobia Angeretti.

 


Data di pubblicazione: lunedì 30 Marzo 2015


Quattro argenti e un bronzo per la Canottieri Luino alla regata giovanile di Monate

Buona prestazione per i giovani della Canottieri Luino nella regata giovanile d'apertura con punteggio valevole per il trofeo D'Aloja. A Monate, sotto una fitta pioggia e tanto freddo, ecco quattro argenti ed un bronzo. Nel 7,20 Cadetti brillano così Enrico Bouehi (allievo C iscritto nella categoria superiore), Simone Pagliuca e Rida Ouled Toumi mentre le Allieve B la quarta piazza d'onore arriva da Sharon Frascaroli.

Terzo posto, nel 7,20 Cadetti, per Manuel Ippolito. Podio sfiorato, invece, per gli Allievi B Emanuele Caria e Biagio Angeretti, per il quattro di coppia Cadetti (Enrico Bouehi, Manuel Ippolito, Rida Ouled Toumi, Pieralberto Colombo), per il 7,20 Cadette di Jessica Piccirillo e il doppio Master di Alessandro Del Ferraro e Luca Manzo.

Quinti, sempre tra i Cadetti, Pieralberto Colombo, Giulia Langella e Danilo Passera, gli Allievi Guido Maj e Rebecca Carente. Stesso risultato nel quattro di coppia Cadette per Jessica Picchillo, Sara Borghi, Letizia Cagnola e Giulia Langella. Sesti Tobia Angeretti (7,20 Allievi C) e Sara Borghi (7,20 Cadetti) e settimo Pilipp Gautch (7,20 Cadetti). Da segnalare anche l'esordio di Cristiano Martinez (Allievo A).

 


Data di pubblicazione: lunedì 23 Marzo 2015


Cinque medaglie per la Canottieri Luino alla Regionale Montù di Eupilio

Prima regata regionale in Lombardia, nel rinnovato campo di Eupilio, ed in acqua scendono i canottieri over 14. Primi punti lombardi in palio per la Coppa Montù e la Canottieri Luino porta a casa risultati molto confortanti. Elia Antoniazzi e Matteo Montorsi compongono un buon quattro senza Ragazzi, misto Idroscalo Milano, portando a casa un prezioso successo.

 

 

E' Alessandro Nardi (settimo nel singolo Ragazzi) a distinguersi nell'otto misto Luino-Corgeno-Tremezzina con la conquista del bronzo. Stesso risultato per altri tre doppi: Valeria Croci e Gaia Langella sono doppiamente medagliate nel doppio Ragazze e Junior, ancora protagonisti sono pure Antoniazzi e Montorsi tra i Ragazzi.

 

 

Aurora Taietti e Oleksandra Ivasenko sono quarte nel doppio Ragazze, così come Simone Tilocca (sesto nel singolo Junior) nel doppio Junior (misto Idroscalo) ed il quattro di coppia Ragazzi formato da Daniele Bellantonio, Giuliano Monaco, Riccardo Bouehi e Manuele Stefani. Sesti Mattia Armenise e Gabriele Muraca nel doppio Ragazzi.


Data di pubblicazione: lunedì 16 Marzo 2015


Sei mesi al World Rowing Tour del Lago Maggiore. Visita ispettiva della FISA

Mancano esattamente sei mesi al via del World Rowing Tour ed è in piena attività il Comitato Organizzatore. Lunedì e martedì scorsi una visita importante da parte della Commissione "Rowing for All" della FISA. Per l'australiano Warwick Marler due giorni intensi in un clima molto amichevole e collaborativo, con il sole primaverile a esaltare le bellezze del Lago Maggiore. Nell'occasione, sono stati verificati tutti i compiti della macchina organizzativa che dal 12 al 20 settembre accoglierà il World Rowing Tour, manifestazione mai ospitata in Italia. Sono 110 i vogatori iscritti provenienti da 18 nazioni. In primo luogo, attenzione agli aspetti operativi: dagli alberghi ai trasporti passando per le cerimonie protocollari e gli eventi collaterali.

Particolare focalizzazione sulla pianificazione delle tappe giornaliere del Tour, sulle rotte, sui punti di sosta e sulle norme di sicurezza e soccorso previste. Warwick Marler ha incontrato anche le autorità comunali di Sesto Calende e Verbania che si aggiungono in partnership a quelle di Maccagno e Luino ed alla Provincia di Varese, già "a bordo" sin dalla candidatura. Da sottolineare anche la visita effettuata ai club remieri italo-svizzeri del Verbano, Arolo, Pallanza e Locarno, coorganizzatori assieme alla Canottieri Luino ed ai partner di supporto: Cerro, Ispra, Angera e Cannero.

Importante, inoltre, il sostegno organizzativo di due circoli canoistici, Circolo Sestese Canoa e Kayak e Canottieri Lesa, e due Circoli Velici: Unione Velica Maccagno e Associazione Velica Alto Verbano Luino, a dimostrazione che gli sport d'acqua sanno aggregarsi attorno ai grandi progetti di promozione sportiva e valorizzazione del territorio. Gratificante il commento di Warwick Marler al momento dei saluti finali: "It was a very successful site visit; we will have a great Tour. It is in very good hands".

Data di pubblicazione: venerdì 13 Marzo 2015


Tre vittorie e sette medaglie per la Canottieri Luino a Candia

Canottieri Luino presente in forze a Candia e capace di portare a casa un ottimo bottino nel corso del primo appuntamento ufficiale stagionale sui duemila metri. Sette medaglie: tre ori, due argenti e due bronzi vanno a certificare il buon lavoro svolto dai tecnici, in autunno ed inverno, sotto la direzione tecnica di Lorenzo Lissoni. Vittoria per il 4 di coppia Cadetti di Enrico Bouehi, Pieralberto Colombo, Manuel Ippolito e Rida Ouled Toumi.

Vincono anche i doppi Ragazzi, quello di Elia Antoniazzi e Matteo Montorsi e quello misto composto da Alessandro Nardi e Marsus Acton Bond (Idroscalo Club).Questi atleti uniscono le forze per conseguire poi un bell'argento nel quattro di coppia, specialità in cui lo stesso risultato viene ottenuto dalle cadette Sara Borghi, Letizia Cagnola, Giulia Langella e Jessica Picchillo.

Medaglia di bronzo, invece, per Andrea Intraina (Allievi C) e il doppio Master di Alessandro Del Ferraro e Luca Manzo. A ridosso del podio Emanuele Caria (Allievi B2), Riccardo Bouhei (Ragazzi), Manuele Stefani (Ragazzi), Simone Tilocca (Junior, quinto tra i PL), il doppio Ragazze Ivasenko-Taietti e Sharon Frascaroli (Allieve B2).

Al quinto posto troviamo il doppio Ragazzi Armenise-Muraca, il doppio PL Rossi-Lissoni (quinti anche nel quattro di coppia misto Idroscalo-Armida), il 4 di coppia Ragazze (Croci, Langella, Ivasenko, Taietti) e il 4 di coppia Ragazzi (Armenise, Muraca, Bouehi, Monaco). Chiudono sesti Stefani e Monaco nel doppio Ragazzi, Croci e Langella nel doppio Ragazze e Rebecca Carente (Allieve C). Ottavo Philipp Gautsch tra i Cadetti.

Data di pubblicazione: lunedì 2 Marzo 2015


Brillante centoventicinquenne, la Canottieri Luino tra passato e presente, apre il suo historical book “125 anni … una storia”

Guarda la galleria fotografica (Fotoline - Claudio Cecchin)

Lavena Ponte Tresa, 22 febbraio 2015 “wet bride lucky bride” (che poi in italiano fa “sposa bagnata, sposa fortunata”), potrebbe essere il ridanciano augurio per i canottieri di Luino e Pontetresa, sabato sera abbondantemente ricoperti di neve, riuniti nella sala polivalente del Centro Bennet di Lavena Ponte Tresa, che alla presenza dei sindaci e di altre autorevoli personalità delle due cittadine hanno rinsaldato la “comunione remiera”. Una salda collaborazione sportiva su due fronti, Luino sul Verbano e Lavena Ponte Tresa sul Ceresio, realizzata dal presidente Luigi Manzo e che quest'anno di pari passo vede concretizzare il restauro delle sedi remiere delle due cittadine.

Ed a completare la cerimonia, stando nei termini delle buone tradizioni, era presente pure il parroco, a riconoscimento dei valori morali che possono scaturire dalla pratica sportiva. Tre gli argomenti importanti della serata (e poi tornare a casa in auto non è stata una semplice passeggiata, sotto 20 cm. di neve): ovviamente le rispettive sistemazioni sport-ambientali che consentiranno un ulteriore sviluppo remiero tra i due laghi, il positivo bilancio del 2014 e le rosee previsioni per il 2015. Terzo e forse più importante quello richiamato dal brillante speaker della serata, Luca Broggini, che nel corso delle premiazioni dei giovani ha rivelato anche inaspettate doti canore, la presentazione del libro dei 125 anni.

Un libro fortemente voluto dal presidente Luigi Manzo “Una grande eredità dal passato, – scrive – un forte radicamento nel presente, uno sguardo attento al futuro”. Un'opera nata, forse, da una mia provocazione quando anni fa riscoprendo tra vecchie carte che la loro origine aveva radici ben profonde e quindi i canottieri di Luino affidarono all'esperto storico Maurizio Miozzi il non facile compito di setacciare archivi e biblioteche. Ed ecco apparire il primo documento fondamentale, un libricino datato 1888 “Statuto della Società Canottieri Luino” stampato dalla antica “Tipografia di Antonio Bolognini Pusterla nel 1888”.
E non solo, ma anche ritagli importanti da giornali dell'epoca, oltre a tracce dai documenti ufficiali del Rowing Club Italiano, la federazione remiera fondata a Torino lo stesso anno e di cui vengono riprodotte le copertine dei primi atti ufficiali. E i canottieri di Luino sono ben presto in prima linea sui campi di regata, ma anche vivificando l'attenzione generale su raid che con le nuove imbarcazioni si possono sviluppare, come quello ricordato dalla Gazzetta dello Sport nel 1931 con partenza dal lago Maggiore e mèta Roma. Nel corso degli anni anche gli sportivi luinesi a volte sono stati spinti a scelte non sempre in sintonia con i principi iniziali, ma poi sempre l'animo del canottiere ha avuto il sopravvento e i remi sono tornati nelle scalmiere.

Oggi la Canottieri Luino che pur appare in posizione eccellente nel canottaggio delle specialità olimpiche, sta assumendo una posizione di prestigio nel “coastal rowing”, barca sicura per il mare aperto, ma altrettanto sicura per un lago come il Verbano le cui acque a volte bisticciano con chi vi vuole vogare sopra. Tra i documenti riprodotti viene ripreso un artico de “Il Corriere del Verbano” del gennaio 1889, con una dettagliata descrizione della nascita della società. Ma ogni pagina del libro rivela qualche curiosità, qualche segreto dei tempi lontani ed anche la grande partecipazione cittadina al varo delle prime tre barche sociali: Tresa, Luino e Italia, quasi un anticipo sul gemellaggio d'oggi con Ponte Tresa.

E naturalmente una parte importante del volume è dedicata alla attuale attività della Canottieri Luino, che si compendia nel 2014 nell'impegno di 520 atleti (277 maschi e 243 femmine) ripartiti tra i 424 degli under 18, 34 over 18, ed anche 62 amatori e fitness, che inserisce il sodalizio tra i più importanti sul piano regionale e nazionale: 6.a nella Classifica nazionale “Remare a scuola” (e 1.a tra le varesine), 8.a nel Trofeo d'Aloja che riflette i valori del canottaggio giovanile (e 3.a tra le varesine), 10.a al Festival dei Giovani a Corgeno (e 3.a tra le varesine), ed infine nel più corposo settore del grande agonismo 74.a nella Coppa Montù (e 4.a tra le varesine). Tutti risultati che rallegrano il presidente Luigi Manzo, ma danno ulteriore carica ai giovani atleti ed ai loro sostenitori.

Tra i numerosi presenti, oltre alle autorità locali, col presidente del Comitato Regionale F.I.C. Giorgio Bianchi, anche una delegazione della Canottieri Varese, sodalizio di riferimento e collaborazione per i canottieri di Luino. E tra i molti personaggi del passato, e festeggiato tra i colleghi che con lui sono la base tecnica di crescita della Canottieri Luino anche Vittorio Bolis, ripreso tra l'altro nelle illustrazioni del libro su un vecchio e glorioso skiff.

Ferruccio Calegari

Data di pubblicazione: lunedì 23 Febbraio 2015


La Canottieri Luino in evidenza alla D'Inverno sul Po

Undici equipaggi della Canottieri Luino partecipano, con buone le prestazioni, alla D'Inverno sul Po, classicissimo appuntamento di fondo nella città di Torino organizzata dalla Canottieri Esperia. Ancora una volta si registra una presenza massiccia del sodalizio del DT Lorenzo Lissoni. Nella giornata di sabato, arrivano il tredicesimo posto del cadetto Philipp Gautch ed il diciassettesimo, nella categoria Ragazzi, di Riccardo Bouehi.

Domenica, invece, ottimo quarto posto per il quattro di coppia Allieve C di Rebecca Carente, a bordo di un misto con Varese e Monate. Sesto posto per l'otto Ragazze Luino-Flora-Idroscalo con le gialloblù Gaia Langella, Valeria Croci, Aurora Taietti, Olexandra Ivasenko. Stessa posizione, nel quattro di coppia Cadette, per Jessica Picchillo, Letizia Cagnola, Sara Borghi e Giulia Langella. Il quattro di coppia Ragazzi (Elia Antoniazzi, Matteo Montorsi, Alessandro Nardi), ringorzato dalla presenza di Marcus Acton Bond (Idroscalo Club), si colloca al settimo posto laddove arrivano anche Guido Maj e Tobia Angeretti in formazione mista con Gavirate.

Undicesimo il quattro di coppia Cadetti di Enrico Bouehi, Manuel Ippolito, Rida Ouled Toumi e Pieralberto Colombo, quattordicesimo lo junior Simone Tilocca (misto con Idroscalo. Flora e Arolo). Matteo Rossi e Marco Lissoni, assieme a Pietro Milos (Nazario Sauro) e Enrico Pietanza (Nazario Sauro), concludono la loro avventura nel quattro di coppia Senior in quindicesima posizione. Sono, infine, ventitreesimi Mattia Armenise, Manuele Stefani, Giuliano Monaco e Gabriele Muraca nel quattro di coppia Ragazzi.



Data di pubblicazione: lunedì 16 Febbraio 2015


Canottieri Luino sempre più vicina al mondo della Scuola

La Canottieri Luino continua, anche nel 2015, la sua infaticabile opera all'interno degli istituti scolastici. Il progetto "Remare a Scuola", grazie anche al sostegno di Regione Lombardia, vedrà coinvolti oltre 2100 studenti: 800 nelle scuole primarie e 1300 nelle scuole secondarie di primo e secondo grado. Gli istruttori gialloblù saranno così presenti a Luino, Dumenza, Maccagno, Mesenzana, Grantola, Brissago Valtravaglia (Roggiano), Montegrino Valtravaglia, Lavena Ponte Tresa e Cunardo.
L'obiettivo è diffondere l'immagine del canottaggio come sport che favorisce lo sviluppo ed il mantenimento di un corretto equilibrio psico-fisico, l'inclusione sociale, il rispetto della natura e l'attività di gruppo. Nell'offrire un importante sostegno a docenti e famiglie, la Canottieri Luino intende far scoprire ad alunni e alunne tutti i pregi della disciplina remiera attraverso la partecipazione al campionato interscolastico indoor e poi alle fasi regionali e nazionali, in barca, dei Giochi Sportivi Studenteschi. "Cerchiamo di trasmettere l'amore per uno sport di grande fascino attraverso un percorso che, nei nostri desideri, porta ragazzi e ragazzi a vestire il nostro body in occasione delle regate locali e nazionali della Federazione Italiana Canottaggio ed al Festival dei Giovani di luglio - afferma il presidente Luigi Manzo - I risultati conseguiti negli ultimi, in termini di partecipazione, sono molto buoni ma siamo ancor più determinati, grazie alla spinta della Regione Lombardia, a crescere ancora in quantità e qualità".
Gli Open Day, tra settembre e dicembre, hanno permesso a molti giovani di entrare a contatto con strutture ed imbarcazioni della Canottieri Luino. Nella seconda fase, il canottaggio viene proposto come gioco, con percorsi motori per la Scuola Primaria oppure attività al remoergometro per la Scuola Secondaria. La collaborazione con gli insegnanti di Educazione Fisica è molto stretta. All'interno della sede gialloblù, nella terza fase di quest'esperienza, gli alunni possono sperimentare la voga e, con il passare del tempo, affinare il gesto tecnico e l’efficienza del complessivo ciclo di voga. Tutto questo anche grazie al "Summer Camp-Giocalago", nei mesi estivi, dove ragazzi e ragazze possono continuare a divertirsi e finalizzare le loro abilità ai remi ma anche provare altri sport come equitazione, rugby, arrampicata, tennis green, flag football, baseball, volley, calcio, basket, basic golf, giochi di squadra, il tiro con l’arco, il tennis tavolo, il mini hockey, ad attività didattiche quali laboratori creativi e momenti di studio. Sono previsti anche interventi formativi da parte di associazioni di volontariato del territorio (CAI, Croce Rossa, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, ecc.). La conduzione del campo è affidata ad esperti laureati in Scienze Motorie, tecnici qualificati dalle Federazioni Sportive Nazionali ed istruttori certificati dal CONI.
La Canottieri Luino, da diverse stagioni nelle prime posizioni della classifica giovanile e, soprattutto, scolastica della Federazione Italiana Canottaggio, opera per promuovere questo sport a 360 gradi: non solo a livello di normodotati, ma anche per soggetti portatori di disabilità fisica ed intellettiva. Nel 2014, in occasione degli appuntamenti interregionali e nazionali, sono 43 le medaglie conquistate sui campi di regata. In particolare, nel corso del Festival dei Giovani, sei ori, sei argenti e sette bronzi la collocano al decimo posto in Italia in una classifica comprendente oltre 150 sodalizi.

Data di pubblicazione: venerdì 13 Febbraio 2015

Altre notizie:


Canottieri Luino sfiora il podio ai Tricolori di Gran Fondo

26/01/2015

Il 2014 della Canottieri Luino in numeri

18/12/2014

Il World Rowing Tour 2015 sul Lago Maggiore. Manzo: "Il Canottaggio valorizzerà il territorio e le sue attività"

09/12/2014

All'Italia il World Rowing Tour 2015 (fonte: canottaggio.org)

06/12/2014

Risultato storico per la Canottieri Luino a Salonicco, bene anche a Sanremo ed Eupilio

20/10/2014

Archivio news