Canottieri Luino medagliata a Eupilio

 

Canottieri Luino ben figura alla regata regionale di Eupilio dedicata alla Coppa Montù. Sono Simone Pagliuca e Manuel Ippolito a gioire grazie al bronzo conquistato nella specialità del doppio Ragazzi. Podio sfiorato, invece, nel singolo. E’ ancora Pagliuca a disputare una buona gara, classificandosi quarto tra i Ragazzi, mentre in campo Junior lo stesso risultato viene conquistato da Aurora Taietti.  Ippolito è quinto nel singolo Ragazzi mentre Taietti, assieme a Silvia Frattini (Sebino), è quinta nel doppio Junior.  Sesti, nel doppio Ragazzi, Tobia Angeretti e Rida Ouled Toumi (settimo nel singolo), e, nel doppio Junior, Daniele Bellantonio e Gabriele Muraca.
Per la Canottieri, in questo mese di aprile, anche la soddisfazione di ricevere la visita di atleti e tecnici in arrivo da Belgio e Germania. Nella settimana pasquale, tra il 9 e il 16 aprile, sono stati infatti due i club stranieri, ARV Sculling di Anversa (Belgio) e Vegesacker Ruderverein EV di Brema (Germania),  ospiti della sede nautica di Lavena Ponte Tresa per un training camp. Ben 40, in tutto, i vogatori nello stretto di Lavena con una duplice possibilità sfruttata: da un lato godere delle bellezze naturalistiche e dall’altro le acque calme del lago di Lugano.

 

Luino internazionale tra Londra e Caslano

 

Buona prestazione per i 15 studenti dell’Istituto A. Manzoni di Lavena Ponte Tresa in occasione della Junior Sculling Head. La trasferta, sostenuta grazie anche all’azienda Econord, ha visto la rappresentativa studentesca raggiungere Londra nella serata di mercoledì, visitare la città giovedì e poi affrontare la regata nel pomeriggio di venerdì. Ad accompagnare il team, il professor Claudio Bossi, la responsabile del settore scuole della Canottieri Luino Rosy Spozio e il vicepresidente della Canottieri Luino Lorenzo Lissoni.

Partito con il numero 432, il 4 di coppia femminile con timoniere si piazza al cinquantasettesimo posto nella classifica di categoria. Soddisfazione, quindi, per Gaia Amato, Gaia Bignami, Zoe Lesina Martinelli, Stefania Pernorio ed Elisa Pupo. Un gradino più sotto, in cinquantottesima posizione, termina l’avventura dell’otto di coppia con timoniere. Parliamo di Nicholas Aiello, Davide Burlotti, Emanuele Caria, Davide Carteni, Ricardo Miglioli, Matteo Monico, Federico Musso, Mattia Nucifora, Simone Pezzini e Andrea Rusconi. La giornata, soleggiata ma ventosa, ha reso la regata più difficile del previsto, ma entrambi gli equipaggi, nonostante siano esordienti, si sono ben comportati rendendo orgogliosi genitori, allenatori e insegnanti presenti per un totale di oltre 40 persone tra atleti e accompagnatori. Emozionata la preside dell’istituto Chiara Galazzetti:”I ragazzi sono stati tostissimi! Sono molto orgogliosa di loro!”. Il professor Bossi, accompagnatore del gruppo, ha potuto far vivere ai ragazzi un esperienza sportiva e formativa unica che rimarrà impressa nella memoria di tutti i ragazzi.  Rientrati in Italia, sabato sera, pronti per preparare una nuova avventura per il 2018. Il progetto formativo, condiviso con la Comunità Montana del Piambello che ha finanziato gran parte dell’acquisto del fiammante otto Filippi intitolato alla memoria di Maria Angela Bianchi apprezzato Vice Presidente dell’Ente territoriale, ha così raggiunto il suo importante scopo. “In Italia una manifestazione così è difficile da immaginare, tante barche in acqua in rappresentanza della propria scuola, una partenza ogni 20 secondi dalle 9.30 alle 17 il tutto in un luogo magico come il bacino olimpico di Londra 2012 all’interno del prestigioso college di Eton – commenta il vicepresidente della Canottieri Luino Lorenzo Lissoni – Ringraziamo ancora la comunità montana del Piambello, partner del progetto, ed Econord che ha contrinbuito a sostenere la trasferta”.

Mentre gli equipaggi “londinesi” trascorrono le ultime ore in Gran Bretagna prima del volo di rientro i loro “colleghi” sono impegnati sulle acque svizzere di Caslano per l’annuale regata amichevole giovanile organizzata dagli amici della Scuola di Canottaggio Caslano e Malcantone. Un’ottima opportunità agonistica e di interscambio per Erica Murgia, Giulia Ottone, Elisa Caria, Giorgia e Giulia Zanettin, Sharon Frascaroli, Alex Dellea, Biagio Angeretti, Alex e Manuel Cambianica, Edoardo Meregnani e Manuel Ippolito

 

Quindici ragazzi dell’Istituto Manzoni di Lavena Ponte Tresa in gara alla Junior Sculling Head ​

 

Partiranno domani i 15 ragazzi e ragazze delle Istituto A. Manzoni di Lavena Ponte Tresa in direzione Londra per partecipare alla regata “Junior Sculling Head 2017” in programma venerdì prossimo presso Eton Dorney sul bacino olimpico di Londra 2012. Ad accompagnarli, in questa trasferta sostenuta anche dall’azienda Econord, il professor Claudio Bossi, la responsabile del settore scuole della Canottieri Luino Rosy Spozio e il vicepresidente della Canottieri Luino Lorenzo Lissoni.  Si tratta di un appuntamento molto importante nel calendario britannico, aperto anche alle altre nazioni, e vedrà protagonisti 590 equipaggi (4 di coppia, 4 di coppia con timoniere, otto di coppia con timoniere).

Nel 4 di coppia con timoniere femminile, a partire dalle 14:20 (ora di Londra) di venerdì con il numero 432, gareggeranno le studentesse Gaia Amato, Gaia Bignami, Zoe Lesina Martinelli, Stefania Pernorio ed Elisa Pupo e nell’otto maschile di coppia con timoniere, dalle 15:45 con il numero 541, toccherà agli studenti Nicholas Aiello, Davide Burlotti, Emanuele Caria, Davide Carteni, Ricardo Miglioli, Matteo Monico, Federico Musso, Mattia Nucifora, Simone Pezzini e Andrea Rusconi. “Per questi ragazzi, sarà una grande emozione che sicuramente rimarrà indelebilmente in loro – spiega il presidente della Canottieri Luino Luigi ManzoQuesta trasferta è collegata a un progetto formativo avviato dalla Canottieri Luino nel giugno 2016 con l’obiettivo di far partecipare annualmente a quest’evento e alla Junior Sculling Head o alla Schools Head of the River almeno due equipaggi scolastici”.

Il progetto formativo, condiviso con la Comunità Montana del Piambello che ha finanziato gran parte dell’acquisto del fiammante otto Filippi intitolato alla memoria di Maria Angela Bianchi apprezzato Vice Presidente dell’Ente territoriale, ha trovato subito riscontro tra le istituzioni scolastiche. “Attraverso la pratica del canottaggio i ragazzi hanno potuto sperimentare ed acquisire i valori e le competenze motorie che caratterizzano la nostra disciplina quali il remare tutti nella stessa direzione”, l’integrazione, il dinamismo, la potenza, il coordinamento, la resistenza , il senso di responsabilità reciproco, la solidarietà, l’interazione – continua Manzo – A Londra, avranno il privilegio di confrontarsi e integrarsi con centinaia di coetanei di diverse nazionalità sviluppando quel senso di appartenenza che deriva dal rappresentare il proprio territorio ed il proprio istituto scolastico”.

Progetto avviato a giugno 2016 nelle scuole di Lavena Ponte Tresa e proseguito in autunno e inverno, con l’esordio, per molti di questi 15 ragazzi, a Monate in occasione della prima regata giovanile del calendario lombardo della Federcanottaggio. Maurizio Tortosa, assessore allo Sport della Comunità Montana del Piambello, esprime la sua felicità “nel vedere tanti ragazzi praticare canottaggio. ​L’investimento effettuato lo scorso anno con l’acquisto dell’Otto ‘Maria Angela’ è stato il punto di partenza del progetto ‘Destinazione Londra’, al quale potranno aderire tutte le scuole del nostro territorio, e che vede protagonisti due equipaggi delle scuole di Lavena nel bacino olimpico di Eton”.

Soddisfazione anche per Massimo Mastromarino, Sindaco di Lavena Ponte Tresa. “L’attività scolastica e la valorizzazione del nostro lago, in uno con l’accoglienza turistica sportiva, sono alcune delle strategie che condividiamo con la Canottieri Luino e che aggiungono valore alla nostra comunità.  Grazie all’impegno della Comunità Montana del Piambello per molti giovani si aprono nuove opportunità sportive e formative; sono lieto che gli studenti della scuola di Lavena Ponte Tresa siano i primi a poterle sperimentare”. A sintetizzare l’esperienza, il dirigente scolastico Chiara Galazzetti dell’Istituto A. Manzoni Lavena Ponte Tresa. “Finalmente ci siamo! Siamo partiti otto mesi fa con un progetto molto ambizioso e difficile da realizzare. I nostri ragazzi si sono appassionati al canottaggio e, superate le normali criticità iniziali, due equipaggi della nostra scuola vivranno una splendida esperienza nel bacino delle Olimpiadi di Londra. Non potevo mancare e sarò presente per sostenerli direttamente e condividere le loro emozioni. Al rientro da questa prima trasferta pianificheremo sin da subito le attività per il 2018 facendo tesoro dell’esperienza maturata quest’anno”.

La trasferta londinese è stata resa possibile anche grazie al supporto finanziario di Econord spa, importante azienda che si occupa con competenza e professionalità di servizi ambientali. I temi dell’ambiente ben si coniugano con i principi etici del canottaggio che fanno della salvaguardia dell’ambiente uno degli obiettivi principali.

Gli esponenti di Econord  spa,  che opera all’interno delle comunità di riferimento del progetto “Destinazione Londra”, hanno compreso l’importanza del valore formativo e sociale di questa iniziativa e hanno voluto cogliere l’opportunità di sostenerla concretamente.

Ufficio Stampa Canottieri Luino

Luino sul podio alla regata regionale di Gavirate

Buoni risultati e importanti riscontri per la Canottieri Luino in occasione della regata regionale Montù a Gavirate. Un test significativo di inizio stagione in vista dei futuri appuntamenti interregionali e nazionali. Un’occasione utile per verificare la condizione dei propri atleti dopo la lunga sessione di allenamento invernale.
Simone Pagliuca conquista il secondo posto, lottando per l’oro sino all’ultimo metro, nel singolo Ragazzi. Per Pagliuca una giornata da incorniciare e una gioia, il bronzo con l’otto misto San Cristoforo, condivisa assieme a Tobia Angeretti.  Con i colori dell’Idroscalo Club Milano, Aurora Taietti si piazza terza nel 4 di coppia e quinta nel 4 senza Junior. Si chiude in sesta posizione la gara del doppio Junior di Daniele Bellantonio e Gabriele Muraca.

Battesimo per 14 giovani della Canottieri Luino a Monate, successo per la trasferta di  Amsterdam 

 

Canottieri Luino impegnata su più fronti nel fine settimana. Week entusiasmante tra Monate e Amsterdam: da un lato l’esordio per tanti giovanissimi canottieri e dall’altro un’esperienza davvero importante nella classicissima olandese dedicata a otto e 4 di coppia.

Ventisei atleti in gara per la regata giovanile valida per il Trofeo d’Aloja, ben 14 dei quali all’esordio. Battesimo per la nuova divisa da gara, con i colori giallo-blu rivisitati in taglio più moderno.  Da segnalare il successo del master Marco Pozzi nel singolo, i bronzi del 4 di coppia Allievi C (Simone Pezzini, Matteo Monico, Mattia Nucifora e Biagio Angeretti) e del doppio Master (Alessandro Del Ferraro, Marco Pozzi). A ridosso del podio, quarti, il 4 di coppia Allieve C (Gaia Bignami, Giulia Zanettin, Zoe Lesina Martinelli, Elisa Caria), l’allievo B1 Manuel Cambianica, la cadetta Sharon Frascaroli e il 4 di coppia Cadetti, misto Baldesio, con a bordo Emanuele Caria.
Quinti, invece, Ricardo Miglioli (Cadetti), Erica Murgia (7,20 Allievi C1) e il doppio Cadetti di Davide Carteni e Federico Musso. In sesta posizione, si classificano i cadetti Emanuele Caria e Gaia Amato, gli allievi C Davide Burlotti e Giorgia Zanettin, il doppio delle cadette Sharon Frascaroli e Gaia Amato. Settimi gli allievi C Nicholas Aiello e Tommaso Busiello. Giornata importante anche per Emma e Arianna Tosi, Edoardo Meregnani e Matteo Grifa, protagonisti dell’esibizione tra gli Allievi A.

Cinque equipaggi prendono parte, nello stesso week end, alla 45° Regata Heineken Roeivierkamp, evento a cura del locale club Nereus con sfide sabato sui 2500 e 250 metri, domenica sui 5000 e 750. Accompagnati dal presidente Luigi Manzo e dal direttore sportivo Fabrizio Vanetti, volano in Olanda l’otto Junior femminile, due ammiraglie Master maschili e due 4 di coppia Master femminili. Primo posto per l’otto Junior (Priscilla Olivetti, Eleonora Buonopane, Aurora Taietti, Rosa Lucania, Margherita Scala, Carolina Crosta, Rachele Soni, Camilla Musetti tim. Maurizio Gallizioli) e ben figura anche l’otto Master C, in tredicesima posizione con Francesco Galante, Roberto De Llanos Fernandez, Luca Manzo, Giovanni Monaco, Pietro Pescatore, Riccardo Crucioli, Alessio Bosco, Sebastiano Provenzano (tim. Maurizio Gallizioli).

Canottieri Luino in festa a Lavena Ponte Tresa per un grande 2016

Si è svolta sabato sera a Lavena Ponte Tresa l’annuale festa della Canottieri Luino. In 130 i presenti tra atleti, genitori, autorità,  associazioni,  staff e simpatizzanti. Il presidente Luigi Manzo, assieme al suo Consiglio, ha ricordato la grande mole di attività svolta nel 2016, anno dell’inaugurazione della nuova sede, focalizzando l’attenzione sui sei settori gialloblù: agonistico e giovanile, promozionale, scolastico e campi estivi, Centri di Avviamento allo Sport, Master e Coastal Rowing, amatoriale e fitness, turistico ed escursionistico.

I settori sopracitati coinvolgono ben 209 atleti: 133 under 18, 18 over 18 e 58 amatori. La stagione 2016 si è conclusa con la partecipazione di 124 equipaggi alle regate FIC, con la complessiva conquista di 47 medaglie (7 ori,  16 argenti e 24 bronzi. “Un anno davvero molto importante, in cui siamo riusciti a far crescere tutti i nostri settori – afferma Luigi Manzo – L’entusiasmo ci spinge ad ampliare ulteriormente i nostri orizzonti e a rilanciare nuove sfide per il 2017 cercando di valorizzare e cogliere al meglio le potenzialità della nostra rinnovata e ampliata sede sociale  di Luino”.   Sabato sera, per il Comune di Lavena Ponte Tresa, è intervenuto il sindaco Massimo Mastromarino.  “La scelta del comune di Lavena per la cena sociale della canottieri è indice del nostro forte legame – ha detto Mastromarino – l’attività scolastica, la valorizzazione del nostro lago e l’accoglienza turistico sportiva sono solo alcuni degli aspetti che condividiamo.

La presenza della Canottieri Luino, che potrà avvalersi ora della rinnovata sede nautica di Lavena, aggiunge valore alla nostra Comunità”. Come sempre, al fianco della Canottieri Luino c’è la Camera di Commercio Varese, rappresentata direttamente dal presidente Giuseppe Albertini. “La Canottieri Luino è ormai un partner consolidato: dopo gli eventi del 2015 ora è in fase di attivazione il progetto “DoYouLake?” che vede l’infopoint presso il centro remiero di Luino come Hub principale per il turismo sportivo nella zona dell’alto Verbano”.  Per Maurizio Tortosa, consigliere della Comunità Montana del Piambello, la felicità “di vedere tanti ragazzi del nostro territorio praticare il canottaggio, l’investimento fatto lo scorso anno con l’acquisto dell’otto “Maria Angela” è stato il punto di partenza del Progetto “Destinazione Londra”, che vedrà due equipaggi delle scuole di Lavena al via alla regata Junior Sculling Head nel bacino olimpico di Eton”.

Tra 20 giorni il via, come ricorda Chiara Galazzetti, preside dell’Istituto A. Manzoni. “I nostri ragazzi si sono appassionati al canottaggio, siamo partiti 8 mesi fa con il progetto “Destinazione Londra”: il primo anno era difficile da realizzare, ma a breve due equipaggi della nostra scuola vivranno una splendida esperienza nel bacino delle Olimpiadi di Londra 2012”. La due volte olimpica Sara Bertolasi ha consegnato le divise agli equipaggi prima di esser presa d’assalto per foto e autografi. Applausi anche per Catriona Cameron, preziosa collaboratrice della Società, nominata socio benemerito della Canottieri Luino.

Tra i presenti, il sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca Fabio Passera,  che ha ricordato la fortissima partnership esistente tra Amministrazione comunale, Canottieri Luino e Unione Velica Maccagno, e  il consigliere comunale di Luino Antonio Palmieri che ha ribadito, a nome del Sindaco Andrea Pellicini, i ringraziamenti per tutto quanto svolge la Canottieri a favore della Città augurandosi che “questa splendida realtà” possa continuare la sua fase di sviluppo assicurandone  il  massimo  supporto. Non è voluto mancare all’appuntamento il Capitano Alberto Potenza, comandante della Guardia di Finanza di Luino, che ha sottolineato il valore del “Palio in Divisa”, tradizionale appuntamento remiero luinese,  e l’attività in corso di svolgimento da parte di  tutti i Corpi militari in vista della prossima sfida del prossimo 1 luglio.

 

Buon esordio per la Canottieri Luino alla D’Inverno sul Po

 

Buona apertura stagionale per la Canottieri Luino nello scorso fine settimana. Gara di fondo, con possibilità di registrare i progressi degli allenamenti affrontati nei mesi autunnali e invernali. A Torino, in occasione della D’Inverno sul Po, convincente performance collettiva con tanti giovani equipaggi che ben si difendono in un contesto internazionale dal livello piuttosto elevato.

Medaglia di bronzo per il 4 di coppia Allievi C con Biagio Angeretti, Matteo Monico e Simone Pezzini, all’esordio, insieme a Matteo Malgara (Idroscalo Club). Il tempo finale, lungo i 4 chilometri di percorso, è 15 minuti, 54 secondi e 42 centesimi: più veloci di loro, Rowing Club Genovese e Caprera Torino.

Quinta piazza per il 4 di coppia Under 43: i master Luca Manzo e Alessandro Del Ferraro affrontano la D’Inverno sul Po assieme ad Alessandro Corni (Flora) e Fabio Verità (Angera).  Nel capoluogo piemontese, anche Emanuele Caria che nel 4 di coppia Cadetti si classifica ottavo assieme a tre atleti dell’Idroscalo Club Milano: Nicolò Siciliano, Dimitri Bolis e Simone Carrieri.

Stesso risultato per Daniele Bellantonio e Gabriele Muraca, entrambi al primo anno nella categoria Junior, assieme al timoniere Biagio Angeretti nell’otto misto realizzato con la Canottieri Pallanza. Aurora Taietti, assieme alle ragazze dell’Idroscalo Club Milano, centra il quinto posto nell’otto Junior femminile. Da segnalare anche il ventiduesimo posto di Tobia Angeretti e Simone Pagliuca nel 4 di coppia Ragazzi assieme ad Alessandro Pignataro (San Cristoforo) e Flavio Rainis (San Cristoforo).

Rowing on Lago Maggiore